Sociale: Fondo a un miliardo

martedì 20 giugno 2006


 

(regioni.it) No al collasso dei servizi sociali. Basta al dimezzamento delle risorse. Il Fondo nazionale per le politiche sociali va riportato ad un miliardo di euro. Intende riportarlo alla sua misura integra di qualche anno fa il ministro per la solidarieta' sociale. Paolo Ferrero ha nei giorni scorsi incontrato e discusso del reintegro del fondo sociale sia con il ministro dell'economia, Tommaso Padoa Schioppa, sia con le Regioni in una prima riunione con la Commissione politiche sociali della Conferenza delle Regioni. Secondo il ministro infatti un’altra riduzione del fondo, dopo quelle avvenute nel 2004 e 2005, creerebbe ''il collasso del sistema dei servizi sociali del nostro paese''.

Ferrero ha quindi ricordato i tagli degli anni passati, ha detto di aver ''concordato con le regioni sulla necessita' di reperire le risorse necessarie, in sostanza un miliardo di euro, da trasferire loro''. A seguito dell'incontro con il ministro dell'Economia e' in corso - ha reso ancora noto Ferrero - ''una verifica puntuale fra i due ministeri per come reperire questa cifra. Credo di poter dire, nel giro di qualche giorno, come stanno effettivamente le cose''.

Ferrero ha precisato che la cifra di un miliardo non e' quella che in realta' ''sufficiente ma per come ci hanno lasciato i conti pubblici, raddoppiare la cifra sarebbe un segnale importante''. Secondo il ministro, al momento ''i servizi non sono stati tagliati dalle regioni, ne hanno tagliato una quota relativamente limitata. Il problema vero e' che si sta scaricando sui lavoratori, non pero' a causa delle regioni ma del governo centrale, in particolare sulle cooperative il fatto che non pagano gli stipendi. Ci sono cooperative che aspettano da otto, dieci mesi di veder le fatture saldate''.

(red/20.06.06