GIOCHI: SVIMEZ, ITALIANI PRIMI IN UE, RACCOLTA SCOMMESSE ONLINE 15,5 MLD

venerdì 3 febbraio 2017



ZCZC
ADN0456 7 ECO 0 ADN ECO NAZ

      
      Lombardia, Lazio e Campania le regioni dove si spende di piu'

      Roma, 3 feb. (AdnKronos) - Oggi l'Italia occupa il primo posto nel
mercato europeo dei giochi on line, avendo raccolto nel 2012 circa 15
miliardi e mezzo, seguita dalla Francia che non raggiunge neppure i 9
miliardi e mezzo. Il nostro paese occupa il 22% del mercato mondiale.
E il mercato legale on line nel 2012 era al primo posto
nell'e-commerce. E' quanto emerge da un articolo di Annunziata de
Felice e Isabella Martucci pubblicato sulla Rivista Economica del
Mezzogiorno, Trimestrale Svimez diretto da Riccardo Padovani.

      Nel periodo più acuto della recessione, l'incidenza della raccolta del
gioco d'azzardo sul pil ha toccato i picchi di oltre il 5% nel 2012 e
del 4,4% nel 2013. Nel Mezzogiorno l'incidenza nel 2013 è stata del
5,4%, di oltre un punto maggiore rispetto a quella del Centro-Nord
(4,1%). "Si tratta di un mercato del tutto anomalo, che non ha
risentito affatto delle difficoltà congiunturali che hanno interessato
l'Italia: infatti, mentre durante la crisi si assisteva a una
contrazione della domanda interna di beni e servizi e i consumi delle
famiglie calavano del 3%, i giocatori hanno sestuplicato l'ammontare
della spese per il gioco d'azzardo", si legge nell'articolo. Ciò vale,
ovviamente, rileva, "solo per il gioco legale, perché è impossibile
stimare quello illegale".

      Nel 2012 il giro d'affari del gioco d'azzardo ha toccato gli 84
miliardi, comprendendo tutti i diversi giochi gestiti dai Monopoli e
dai 4 Casinò esistenti nel nostro paese (Campione d'Italia, Saint
Vincent, Sanremo e Venezia): lotto, superenalotto, lotterie nazionali
e Gratta e Vinci, scommesse sportive a base ippica, Bingo, apparecchi
elettronici come i videopoker. (segue)

      (Eca/AdnKronos)

ISSN 2465 - 1222
03-FEB-17 13:26

NNNN
ZCZC
ADN0457 7 ECO 0 ADN ECO NAZ

      GIOCHI: SVIMEZ, ITALIANI PRIMI IN UE, RACCOLTA SCOMMESSE ONLINE 15,5 MLD (2) =

      (AdnKronos) - In tempi più recenti, rileva la rivista Svimez, è
aumentata esponenzialmente la passione per il gioco on line, che nel
2012 ha raggiunto il 16% dell'intera raccolta, e, ancor più, gli
apparecchi di intrattenimento, che sfiorano il 56% della raccolta. "Un
tipo di gioco che attrae di più giovani e donne: si tratta di un
settore che sfugge a ogni controllo e dove più facilmente si annida la
criminalità organizzata, la quale ottiene profitti ben più elevati di
quelli scaturenti dal gioco legale", si sottolinea.

      La spesa destinata al gioco è maggiore in Lombardia ma seguono Lazio e
Campania. In Lombardia, dove il pil pro capite si attesta attorno ai
33 mila euro o li supera, nel 2013 sono stati raccolti 13 miliardi e
905 milioni, pari al 19,9% del totale nazionale destinato ai giochi.
Seguono il Lazio (pil pro capite circa 28 mila euro) e Campania (dove
il pil pro capite è di circa 16 mila euro), rispettivamente con
l'11,1% (7 mld e 785 mln) e l'8,9% (6 mld e 226 mln).

      Tra le regioni che spendono in giochi d'azzardo una quota elevata del
pil, oltre le prime tre, figurano l'Emilia Romagna col 4,6%, il Veneto
col 4,5%, il Piemonte col 4,3%, la Sicilia col 5,9%, la Toscana col
3,9%, la Puglia col 5,9%. Se la preferenza per le tipologie di gioco
varia da regione a regione, in tutte la raccolta più elevata proviene
da slot machine, videolotteries, new slot, video lottery terminals. Il
Lotto è preferito in Lombardia, seguita da Campania, Sicilia e Lazio,
il Bingo piace molto soprattutto a campani e siciliani, mentre nei
giochi a base sportiva di gran lunga la prima è la Campania.

      (Eca/AdnKronos)

ISSN 2465 - 1222
03-FEB-17 13:26

NNNN