+T -T


Infanzia: Autorita' Garante, Gruppi Parola siano misura strutturale

lunedì 3 dicembre 2018

ZCZC
AGI0216 3 CRO 0 R01 /

(AGI) - Roma, 3 dic. - "Con i 'Gruppi di Parola' bambini e
ragazzi comprendono che l'esperienza della separazione dei
genitori coinvolge anche altri coetanei. Sono molto importanti
per aiutarli e rassicurarli. La nostra proposta e', quindi, che
entrino come misura strutturale nei piani nazionali per
l'infanzia e per la famiglia". Lo ha detto l'Autorita' Garante
per l'infanzia e l'adolescenza, Filomena Albano, intervenendo
nella sede del Cnel al convegno conclusivo del progetto 'I
Gruppi di Parola per figli di genitori separati. Una risorsa
per la cura dei legami familiari'. I Gruppi di Parola sono
interventi brevi, destinati a bambini (6-11 anni) e adolescenti
(12-15 anni) con genitori separati o divorziati. "E'
un'esperienza di gruppo - ha spiegato Albano - in cui i bambini
e i ragazzi possono parlare, condividere pensieri ed emozioni
attraverso il gioco, il disegno e altre attivita', con l'aiuto
di professionisti specializzati. Sono molto utili, insomma, per
aiutare ad esprimere i vissuti, a porre domande, a nominare le
paure rispetto alla separazione, a trovare modi per dialogare
con i genitori e per fronteggiare le difficolta' legate ai
cambiamenti familiari. Non dimentichiamoci che in Italia, ogni
anno, circa centomila bambini sono coinvolti nella separazione
o nel divorzio di genitori sposati. Vanno poi aggiunti quelli
delle coppie non coniugate, che non sono rilevati
statisticamente, ma sappiamo che sono almeno altrettanti". In
Italia, secondo una ricerca effettuata dall'Universita'
Cattolica e presentata oggi allo stesso convegno, vi sono 67
centri (pubblici e privati) in cui esistono o sono in fase di
attivazione dei Gruppi di Parola. La stragrande maggioranza si
trova tra la Lombardia (17 centri) e l'Emilia-Romagna (18
centri). Ci sono anche regioni in cui non ne esiste nemmeno
uno: per esempio in Sardegna, nel Friuli Venezia Giulia, nella
Valle d'Aosta e nel Molise. In Toscana ne e' stato rilevato uno
solo, cosi' come in Basilicata e nella Marche. Due mesi fa la
stessa Albano ha presentato la 'Carta dei diritti dei figli
nella separazione dei genitori". Un documento di 10 punti fermi
che individuano altrettanti diritti di bambini e ragazzi alle
prese con un percorso che parte dalla decisione dei genitori di
separarsi.

Rma/Mld
031233 DIC 18

NNNN