Disabili: sistema unico per pass in tutte le ztl del Veneto

venerdì 4 gennaio 2019



ZCZC2320/SXA
OVE20141_SXA_QBXB
R CRO S0A QBXB

Prima Regione in Italia a lanciare l'iniziativa
   (ANSA) - VENEZIA, 4 GEN - Il pass rilasciato dai singoli
Comuni per consentire ai disabili di accedere alle ztl del
Veneto sarà utilizzabile su tutto il territorio regionale. E'
questo il risultato reso possibile dall'iniziativa 'Zetatielle
Network', che la Giunta regionale del Veneto ha presentato oggi
a Palazzo Balbi e che sarà operativo fin da subito nei 23 Comuni
che regolamentano gli accessi nei centri cittadini.
   "Siamo i primi in Italia - ha sottolineato il presidente,
Luca Zaia - a lanciare un'iniziativa di questo genere. I 115.000
disabili veneti che hanno diritto al pass blu per accedere alle
ztl senza pagare multe lo potranno ora fare in completa
tranquillità e serenità. Sono i nostri interlocutori
privilegiati: nella vita hanno avuto già problemi, evitiamo di
procurarne loro altri". Il governatore ha ricordato che, ogni
anno, vengono effettuati dieci milioni di controlli, che portano
ad elevare 250.000 contravvenzioni, riguardo alle quali vengono
presentati 6.000 ricorsi, con i Comuni che ne perdono circa il
75%, per un costo totale per l'Amministrazione di oltre mezzo
milione di euro. "L'Italia - ha proseguito - si conferma
l'ufficio complicazione affari semplici, visto che
l'abilitazione è già valida su tutto il territorio nazionale, ma
le liste di mezzi abilitati sono state gestite finora a livello
dei singoli Comuni. Approfittando dell'agenda digitale 2020,
abbiamo dunque creato questo sistema federato regionale delle
whitelist, che ci permetterà nel contempo anche una grande
azione sui furbetti".
   "Credo - ha commentato Maria Rosa Pavanello, presidente di
Anci Veneto - che questo sia un bell'esempio di collaborazione e
condivisione, per rendere più facile la vita ai cittadini, che
dovremmo seguire sempre. Il Veneto, ancora una volta, si
conferma all'avanguardia". "Ci proponiamo come capofila - ha
infine aggiunto il vicepresidente del Veneto, Gianluca Forcolin
- per un prodotto che possa essere esportato a tutto il sistema
Paese. Mi farò portavoce prima di tutto con Friuli Venezia
Giulia, Emilia Romagna e Lombardia, con cui abbiamo già alcuni
progetti attivi, per arrivare ad aprire un tavolo in sede di
commissione romana".(ANSA).

     YWQ-CO
04-GEN-19 13:09 NNN