TRASPORTI. SERRACCHIANI: NON 'GUERRA MONDI' TRA NAZIONALE E TPL PROBLEMA ANCHE RISORSE MA MANCANO PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE

martedì 14 gennaio 2014


ZCZC DIR0318 3 AMB  0 RR1 / DIR 

 

(DIRE) Roma, 14 gen. - Affrontando il tema del trasporto pubblico nazionale e locale "non farei piu' una divisione mettendo uno da una parte e uno dall'altra, perche' di fronte a questa guerra tra due mondi" che "evidentemente e' difficile che si possano parlare", diventa "doveroso quantomeno farli incontrare". Lo dice Debora Serracchiani, presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, nel suo intervento a 'FerroVie!', incontro organizzato dal Pd sul trasporto ferroviario, oggi a Roma.    Certo, rileva Serracchiani, "gli interventi sull'Alta velocita' hanno posto dei problemi sulla rete regionale" pero' "c'e' la necessita' di un dialogo costante tra i soggetti, non li metterei l'uno contro l'altro". Cio' detto, chiosa la presidente del Friuli, "anche dal punto di vista semantico non utilizzerei certe parole, perche' sta diventando una battaglia vera, non piu' sull'opera".    Il punto e' che "non e' solo un problema di risorse ma e' anche un problema di risorse", dice Serracchiani, ed e' poi "un problema di assenza di pianificazione, di assenza programmazione, di commistione dei ruoli per cui non si capisce chi fa cosa e chi deve continuare a far cosa". Infatti "nel tempo si e' assistito anche al delegare alle Regioni un compito di programmazione e pianificazione, e ci sta, ma non e' stato delegato fino in fondo il sistema della gestione", lamenta la presidente del Friuli. E' il caso "degli ambiti provinciali: risorse regionali, ambiti di gestione provinciali, con una insofferenza al dialogo tra le parti", conclude.   (Ran/Dire) 15:26 14-01-14

NNNN

NNNN