TPL: D'ALFONSO "CONIUGARE RISPETTO BILANCI ED ESIGENZE UTENZA"

lunedì 30 marzo 2015





ZCZC IPN 037
POL --/T
TPL: D'ALFONSO "CONIUGARE RISPETTO BILANCI ED ESIGENZE UTENZA"
NAPOLI (ITALPRESS) - "Dalla Campania e' arrivato un grande
contributo di esperienza, l'assessore Vetrella ha coordinato
questi anni, che sono stati di fatica ma anche di grande ausilio,
mettendo lo specifico conoscitivo di una regione come la Campania
dove c'e' una grande domanda di trasporto, e dove c'e' stata anche
una capacita' di soddisfarla, adesso si tratta di adeguare quello
di cui siamo stati capaci alle nuove esigenze, sapendo che la
costrizione cui siamo andati incontro circa il contenimento dei
costi degli investimenti non significa la riduzione della domanda
dei trasporti". Cosi' Luciano D'Alfonso, presidente della Regione
Abruzzo, stamane a Napoli in rappresentanza della Conferenza delle
Regioni a margine del convegno sul trasporto pubblico locale in
Italia, in corso alla Stazione Marittima. "Questa costrizione
significa piuttosto - aggiunge D'Alfonso - un supplemento di
capacita' e di servizio, che deve chiamare in causa elaborazione,
progettazione, innovazione, investimenti infrastrutturali che
collochino i nostri territori davvero nel futuro". E prosegue: "Si
chiama Tpl ma si legge qualita' della vita delle citta'".
(ITALPRESS) - (SEGUE).
fpa/pc/red
30-Mar-15 10:22
NNNN


NNNN

TPL: D'ALFONSO "CONIUGARE RISPETTO BILANCI ED ESIGENZE UTENZA"-2-
ZCZC IPN 038
POL --/T
TPL: D'ALFONSO "CONIUGARE RISPETTO BILANCI ED ESIGENZE UTENZA"-2-
Ai cronisti che gli chiedono come riuscire
a garantire in tempi di spending review un trasporto pubblico
locale adeguato alle esigenze degli utenti, il governatore
dell'Abruzzo dice "attraverso il ricorso a quella grande risorsa
che e' la programmazione e a quel grande requisito che e'
l'utilizzo dell'intelligenza, delle classi dirigenti
istituzionali, delle imprese, ma anche dei luoghi dove si studia,
si fa ricerca e si fa innovazione e sviluppo. Noi dobbiamo mettere
insieme questi elementi strutturali per fare in modo che si generi
un'offerta di trasporto che sia rispettoso dei numeri dei bilanci
e rispettoso anche dell'attesa di qualita' delle cittadinanze, dei
consumatori e dell'utenza. L'Europa sta li con molto rigore a
capire cosa realizziamo, sapendo che la sfida e' impegnativa", ha
concluso.
(ITALPRESS).

fpa/pc/red
30-Mar-15 10:22
NNNN


NNNN