Fs: consumatori incontrano Regioni, correggere algoritmo

mercoledì 22 febbraio 2017



ZCZC7992/SX4
XEF74120_SX4_QBXI
R ECO S04 QBXI

Assoutenti, avanti anche per avere giuste forme risarcitorie
   (ANSA) - ROMA, 22 FEB - Le Regioni sono disponibili a
"raggiungere un accordo a tre Regionirenitalia-Associazioni
Consumatori per introdurre le necessarie correzioni all'anomalo
regime tariffario". E' quanto emerso nell'incontro che si è
svolto oggi tra associazioni consumatori e Regioni in merito al
problema dell'algoritmo che provoca una distorsione nel calcolo
degli abbonamenti ferroviari interregionali. Le associazioni -
si legge in una nota di Assoutenti - esprimono "soddisfazione
per il percorso proposto e per l'assunzione di responsabilità
del coordinamento delle regioni e si adopereranno negli
interessi dei pendolari nei prossimi incontri previsti il 28
febbraio con Trenitalia e i primi di marzo nuovamente con il
coordinamento delle regioni".
   Le 15 associazioni dei consumatori che hanno partecipato
all'incontro, ricordando che questo algoritmo "ha comportato un
aggravio di spesa per i pendolari sino a 300 euro l'anno", hanno
"chiesto - si legge nella nota di Assoutenti - un nuovo metodo
di calcolo trasparente, giusto e equo che riallinei le tariffe
con un risparmio di svariati milioni di euro per i pendolari
interessati ai quali va anche riconosciuto un indennizzo per i
maggiori esborsi sostenuti con le attuali e passate tariffe
sbagliate". "Il coordinamento delle regioni come dichiarato dal
Presidente Fulvio Bonavitacola ha condiviso il legittimo diritto
dei pendolari ad avere giuste tariffe ed ha precisato che il
recupero del pregresso richiesto dalle associazioni dei
consumatori è prerogativa esclusiva dei soggetti interessati.
   "Tutte le Associazioni dei Consumatori e i Comitati Pendolari
- affermano il presidente nazionale di Assoutenti Fulvio Truzzi
e il coordinatore comitati pendolari italiani Assoutenti Enrico
Pallavicini - continueranno le azioni affinché, contestualmente
al riallineamento tariffario, si individuino le forme
risarcitorie più idonee per compensare i danni subiti dal 2008
ad oggi da parte degli abbonati".
(ANSA).

     PVN-COM
22-FEB-17 18:45 NNN