+T -T


Demanio: Kompatscher, restituiti terreni espropriati in Aa

venerdì 10 agosto 2018


ZCZC3391/SXR
OBZ44396_SXR_QBJC
R REG S41 QBJC


(ANSA) - BOLZANO, 10 AGO - Accordo fra Agenzia del Demanio,
Provincia e Comuni di San Lorenzo e Nova Ponente. Tornano dopo
80 anni in mano altoatesina i terreni nel Comune di San Lorenzo
di Sebato espropriati dal governo dopo la scoperta, nel 1935, di
resti romani durante gli scavi per la costruzione del ponte
Peintner. L'accordo è stato perfezionato con la firma del
contratto di permuta fra Agenzia del Demanio, Provincia di
Bolzano e Comuni di San Lorenzo di Sebato e di Nova Ponente.
L'accordo prevede che l'Agenzia del Demanio restituisca al
Comune di San Lorenzo di Sebato la proprietà dei terreni
espropriati nel 1935. In cambio lo Stato entrerà in possesso
della caserma dei carabinieri di Nova Ponente, che il Comune di
San Lorenzo comprerà per 2 milioni di euro grazie
all'intermediazione della Provincia. Attualmente il proprietario
della caserma dei carabinieri è il Comune di Nova Ponente.
L'operazione consentirà allo Stato di risparmiare 39.000 euro di
soldi pubblici di locazione passiva pagati attualmente al Comune
di Nova Ponente. Alla firma dell'accordo a Palazzo Widmann hanno
preso parte la responsabile dei servizi territoriali
dell'Agenzia del Demanio Ivana Zanini, il presidente della
Provincia Arno Kompatscher, il sindaco di San Lorenzo Martin
Ausserdorfer e il sindaco di Nova Ponente Christian Gallmetzer.
Le aree interessate, che si estendono su una superficie
complessiva di circa 7 ettari, sono già state destinate dal
Comune in parte alla realizzazione di un secondo campo da calcio
e in parte all'ampliamento della zona sportiva comunale a
partire dal prossimo anno. "Questo accordo assume oggi un grande
valore simbolico, ma anche sostanziale, dimostrando ancora una
volta il nostro ruolo di partner serio. Viene così restituita al
Comune e alla popolazione locale la possibilità di sfruttare
aree preziose rimaste per decenni inutilizzate, garantendo un
importante valore aggiunto per tutti i partner coinvolti", ha
detto il presidente della Provincia, Arno Kompatscher. (ANSA).

YD5-MAI/IAN
10-AGO-18 14:27 NNN