Terremoto: ok da Regione Lazio ad agevolazioni tariffe Tpl per 2019

giovedì 3 gennaio 2019



ZCZC
AGI0184 3 CRO 0 R01 /


(AGI) - Roma, 3 gen. - Saranno estese anche al 2019 le
agevolazioni tariffarie sul trasporto pubblico urbano ed
extraurbano per le popolazioni colpite dal sisma di due anni
fa. Lo ha stabilito la Giunta regionale del Lazio su proposta
dell'assessore ai Lavori Pubblici, tutela del territorio e
mobilita', Mauro Alessandri. Sara' la Regione Lazio a coprire
l'intero costo degli abbonamenti per i residenti dei comuni
interessati dal terremoto, temporaneamente alloggiati in
Abruzzo e nelle Marche. Le agevolazioni saranno valide anche
per l'utilizzo del Tpl nelle due regioni ospitanti.    
"Nonostante la scadenza della condizione emergenziale, fissata
dalla normativa nazionale al 31 dicembre 2018, la Giunta
regionale - spiega il presidente della Regione Lazio, Nicola
Zingaretti - ha inoltre deciso di accordare un'agevolazione
tariffaria pari al 50% del costo degli abbonamenti annuali in
favore dei cittadini attualmente residenti nei Comuni dell'area
del cratere. Un atto - conclude - che dimostra ancora una volta
la nostra attenzione nei confronti delle popolazioni che hanno
vissuto il dramma del terremoto e che stanno cercando di
tornare faticosamente alla normalita'".
    Per alcune categorie a basso reddito Isee, o con altre
particolari condizioni socio-economiche, sara' prevista
un'agevolazione anche superiore al 50%. "Dalle grandi opere
infrastrutturali agli interventi dedicati alla mobilita' -
afferma l'assessore Alessandri - continua l'impegno della
Regione Lazio in favore delle popolazioni colpite dal sisma del
2016. Con l'estensione delle agevolazioni tariffarie vogliamo
continuare a garantire a tutti i cittadini residenti nei Comuni
della zona del cratere, e a quelli ospitati nelle Marche e in
Abruzzo, che vivono situazioni di particolare difficolta', la
possibilita' di utilizzare gratuitamente, o a costi ridotti, il
servizio di trasporto pubblico locale". (AGI)
Rm8/Pot
031241 GEN 19

NNNN