Tav, Chiamparino: ora chiaro chi vuol mettere Piemonte all'angolo Dare a Ponti analisi è come guardiania banca sangue a Dracula

martedì 12 febbraio 2019


ZCZC
PN_20190212_00281
4 POL gn00 rg13 XFLT

Torino, 12 feb. (askanews) - ""Ora è chiaro chi vuol mettere il
Piemonte in un angolo. Si delinea uno scenario che rischia di
penalizzare pesantemente l'economia e la condizione ambientale
delle nostre regioni"". È il commento del presidente della Regione
Piemonte, Sergio Chiamparino, sull'esito dell'analisi
costi-benefici per la Torino-Lione.
Chiamparino è tornato a sollecitare una decisione da parte del
governo, ""anche se - ha aggiunto - temo di non sbagliare dicendo
che si farà, su opposte sponde, solo campagna elettorale, a costo
di perdere i finanziamenti europei, per arrivare alle elezioni
senza pagare il dazio di una decisione"".
""I numeri negativi dell'analisi costi-benefici non stupiscono.
Per fare una battuta, considerata la nota predilezione del
professor Ponti per il trasporto su gomma, affidargli lo studio è
stato un po' come affidare a Dracula la guardiania della banca
del sangue"", ha ironizzato Chiamparino definendo ""strategica"" la
Torino-Lione per le ricadute sul Nord Italia, ""a cominciare dai
porti liguri e sull'intero paese"".

Prs/Ral


Torino, 12 FEB 2019 12:55
"

NNNN