Turismo: Bianchi, piano strategico strumento fondamentale

venerdì 8 aprile 2016



ZCZC2367/SXR
ONA69665_SXR_QBXO
R CRO S44 QBXO

Riforma costituzionale porta idea Paese a livello nazionale
   (ANSA) - PORTICI (NAPOLI), 08 APR - "Uno strumento" per
rendere l'Italia sempre più competitiva nel mercato
internazionale del turismo è rappresentato dal "piano strategico
del turismo su cui ci sta impegnando a Pietrarsa tenendo
presente che siamo un Paese con grandi potenzialità turistiche.
Ma bisogna metterle a sistema e impegnarsi affinché tutte le
varie offerte turistiche che abbiamo siano davvero fruibili". Lo
ha detto il sottosegretario al Ministero dei Beni e delle
attività Culturali e del Turismo, Dorina Bianchi agli Stati
Generali del Turismo in corso fino a domani al Museo Ferroviario
di Pietrarsa.
   "Il turismo - ha sottolineato il sottosegretario - è una
grande vocazione del nostro Paese ed è una materia molto
trasversale: si va dalle infrastrutture alla professionalità
degli operatori alla fruibilità dei territori. Quindi è anche
trasversale dal punto di vista delle istituzioni: implica che un
comune funzioni bene e renda un paese pulito che abbia un certo
impatto, una strategia regionale e allo stesso tempo nazionale".
   Il "prodotto Italia", per il sottosegretario, è conosciuto e
appetibile all'estero. E ha aggiunto: "Secondo me la riforma
costituzionale che verrà votata dopo l'estate è determinante in
questo ambito perché riporta una competenza e idea di Paese dal
punto di vista turistico a livello nazionale con una
collaborazione molto stretta con le regioni".
   Secondo Bianchi, "partendo da Pietrarsa e da un piano
nazionale del turismo che verrà fuori a luglio, noi speriamo,
con la riforma costituzionale e l'Enit riformato, di avere un
nuovo strumento per valorizzare l'idea di Italia". (ANSA).

     YW1-PIO
08-APR-16 12:27 NNN