Federculture: nel 2018 salgono a 63 milioni turisti stranieri Sono +51,2% in 10 anni, ma il 2019 apre in calo con un -2,1%

giovedì 31 ottobre 2019


ZCZC2428/SXB
XIC19304007484_SXB_QBXB
U SPE S0B QBXB
   (ANSA) - ROMA, 31 OTT - Con oltre 63 milioni di arrivi nel
2018, il turismo da paesi esteri in Italia è cresciuto del +5,8%
rispetto al 2017. I dati (provvisori) relativi al primo semestre
del 2019, però, segnalano un calo, con -2,1% rispetto allo
stesso periodo del 2018. A raccontarlo, il 15/o Rapporto Annuale
Federculture "Impresa Cultura. Politiche, Reti, Competenze",
illustrato oggi alla presenza del ministro dei Beni culturali e
Turismo, Dario Franceschini

   Cresce, sebbene più a rilento, anche il turismo interno con
+3,9% di arrivi domestici nel 2018 mentre le presenze sono
leggermente in flessione (-1,2%).

   Aumentati i turisti internazionali, aumentata anche la loro
spesa: complessivamente gli stranieri in visita in Italia hanno
speso più di 41 miliardi di euro, il 6,5% in più del 2017. Le
regioni in cui i turisti spendono maggiormente sono stabilmente
il Lazio, la Lombardia, il Veneto e la Toscana, mentre il Sud
Italia registra gli incrementi di spesa più elevati in confronto
al 2017.

   Nel decennio 2008/2018, cui Federculture quest'anno dedica un
focus, i turisti stranieri sono cresciuti del +51,2%. Più
contenuta invece la crescita del turismo domestico con +20%.

   Se nel 2019 l'Italia è solo ottava nella top ten dei paesi
più competitivi al mondo nel settore turismo secondo il
Travel&Tourism Competitiveness Report (prima è la Spagna)
scontando la poca possibilità imprenditoriale, è invece quarta
nell''indice Risorse culturali e naturali. (ANSA).

     YVV
31-OTT-19 11:08 NNN