FONDI EUROPEI: L'ITALIA RAGGIUNGE IL 29,5% SPESA CERTIFICATA MIGLIORAMENTO IMPORTANTE MA RIMANGONO DIFFERENZE TRA TERRITORI

mercoledì 7 novembre 2012


ZCZC5358/SXA XCI96918 R POL S0A QBXB    (ANSA) - ROMA, 7 NOV - Grazie all'accelerazione data, la spesa certificata di fondi comunitari raggiunge per l'Italia il 29,5% della dotazione totale superando di 2,3 punti il target nazionale. Oggi sono stati diffusi i grafici e i dati aggiornati al 31 ottobre e validati dalla Ragioneria generale dello Stato e dal Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione economica relativi alla spesa certificata presentata dall'Italia a Bruxelles, che misura lo stato di attuazione della politica di coesione per il complesso delle Regioni italiane.    Rispetto ai dati validati il 31 maggio scorso e a quelli aggiornati al 30 settembre, il miglioramento - spiega il ministero per la Coesione territoriale - Š significativo e riguarda, sebbene permangano differenze anche rilevanti tra i territori, l'intero Paese. Le Regioni pi— sviluppate (Abruzzo, Emilia, Liguria, Friuli, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Sardegna, Toscana, Umbria, Piemonte Valle d'Aosta, Veneto, Provincia autonoma di Trento e di Bolzano) raggiungono il 40,3% della spesa certificata, mentre le Regioni meno sviluppate crescono fino al 25,2%.     Ampi rimangono i divari di performance tra i diversi programmi operativi. I dati confermano una forte differenziazione territoriale dei risultati sia all'interno del Nord, sia all'interno del Sud del Paese.     Le singole dotazioni dei 52 programmi operativi, nazionali, regionali, e inter-regionali, sono espresse, oltre che in percentuale, sotto forma di dati assoluti. I dati sulle certificazioni di spesa relativi alla scadenza del 31 dicembre, quando, per i programmi operativi che non avessero raggiunto i target comunitari, scatter… la sanzione del disimpegno automatico delle risorse, saranno resi pubblici a inizio gennaio. (ANSA).

     COM-VR 07-NOV-12 14:16 NNN