Europa-Regioni: Alpi-Med, politica coesione forte dopo 2020

giovedì 24 maggio 2018



ZCZC7965/SX4
OBX32131_SX4_QBXI
R REG S04 QBXI

Posizione comune Piemonte, Liguria, VdA e 2 regioni francesi
   (ANSA) - BRUXELLES, 24 MAG - La politica di coesione deve
coprire tutte le regioni europee anche dopo il 2020, deve essere
flessibile e gestita dalle amministrazioni più vicine ai
territori. Queste alcune delle richieste contenute nella
posizione comune sul futuro della politica di coesione firmata
dai governatori delle regioni che formano la Euroregione
Alpi-Mediterraneo: Piemonte (Sergio Chiamparino), Liguria
(Giovanni Toti), Valle d'Aosta (Laurent Vierin), e le francesi
Alvernia-Rodano-Alpi e Sud Provenza-Alpi-Costa Azzurra. Siamo
"un bell'esempio concreto del valore di questa politica di
coesione territoriale europea", che deve essere "forte", "più
ambiziosa e più semplice" nel periodo 2021-2027, scrivono i
presidenti. Gli altri orientamenti sottolineati nel testo sono
il rafforzamento della cooperazione territoriale e delle
strategie macroregionali, la semplificazione degli strumenti
della politica di coesione, specialmente per quel che riguarda
la normativa sugli aiuti di Stato, e una maggiore considerazione
delle disparità interregionali e delle zone soggette a
"handicap" naturale, come quelle di montagna.
  Martedì prossimo la Commissione Ue presenterà le proprie
proposte di regolamento per i nuovi fondi strutturali
comunitari.(ANSA).

     YRW
24-MAG-18 18:20 NNN