Europa-Regioni: Zaia, fondi Ue non sono gentile concessione

martedì 9 ottobre 2018



ZCZC9003/SX4
OBX31512_SX4_QBXI
R REG S04 QBXI

Governatore, Europa che si limita a gestirli 'è inutile'
   (ANSA) - BRUXELLES, 9 OTT - I fondi Ue "non sono una gentile
concessione". Così il presidente della Regione Veneto Luca Zaia,
rispondendo all'ANSA se l'Europa fosse solo da criticare o se,
come nel caso dei fondi comunitari per le aree colpite dai
terremoti, ci fossero anche aspetti positivi. Il governatore
della Regione Veneto ha infatti sottolineato che i fondi europei
non sono "gentili omaggi" ma risorse che "gli stati membri"
inviano a Bruxelles, e che "in parte" vengono rimandate "a
casa". Un'Europa che "serve solo a gestire i fondi" dei Paesi Ue
in entrata e in uscita, secondo il governatore del Veneto, è
quindi "un'Europa inutile".
   Sulla sua partecipazione alla Settimana europea della
Regioni, Zaia ha spiegato che la Regione Veneto porta all'evento
la sua esperienza "che è quella di essere vicini ai cittadini e
non chiusi nelle stanze dei palazzi", oltre ad essere "una
realtà" che "gestisce bene i fondi pubblici" e quelli
comunitari. (ANSA).

     YAC-ZSL/ZSL
09-OTT-18 18:05 NNN