Ue: Moscovici, verso ok governi a procedura; ora servono fatti

giovedì 13 giugno 2019


ZCZC
AGI0389 3 EST 0 R01 /


(AGI) - Lussemburgo, 13 giu. - "Credo che oggi i ministri delle
finanze confermeranno il loro sostegno all'analisi della
Commissione, che dimostra che in questa fase" una procedura per
violazione della regola del debito da parte dell'Italia "e'
giustificata". "Per evitarlo, abbiamo bisogno di fatti, cifre e
dati che mostrino chiaramente che l'Italia e' sulla buona
strada per conformarsi alle regole per il 2019 e per il 2020".
Lo dice il commissario Ue, Pierre Moscovici, arrivando alla
riunione dell'Eurogruppo.
    "Non si tratta di intenzioni, si tratta di fatti, cifre,
dati. E' quello che mi aspetto", ha aggiunto. Moscovici ha
ribadito di essere pronto al dialogo, e ha ripetuto che "la mia
porta e' ancora aperta. Ma per questo ci devono essere fatti
nuovi, nuove cifre, nuovi dati e un percorso molto chiaro
disegnato dalle autorita' italiane, dal governo italiano.
Questo e' quello che mi aspetto. Ora non c'e' amore, ci sono
prove d'amore", ha continuato
"Sappiamo qual e' la procedura e Giovanni Tria lo sa, lo sanno
tutti. Siamo pronti, nel caso, ad andare avantiverso una
procedura di deficit eccessivo per il debito e siamo sulla
buona strada, oggi e' un altro passo, e credo che la conferma
del sostegno dei ministri sara' chiara. Ma e' ancora evitabile
e tutti vogliono evitarlo. Abbiamo bisogno dell'Italia
all'interno dell'eurozona. Abbiamo bisogno che l'Italia sia
conforme alle regole, e le regole devono essere rispettate".
(AGI)

Mgm
131439 GIU 19

NNNN