Fondi Ue: Toma, umiliante che attenzione Sud parta da Europa

mercoledì 9 ottobre 2019


ZCZC8319/SXA
OBX23126_SXA_QBXB
R REG S0A QBXB


   (ANSA) - BRUXELLES, 9 OTT - "E' un po' umiliante che
l'attenzione alle regioni del Sud parta dall'Europa, perché
dovrebbe partire prima di tutto dal governo centrale". Così il
governatore del Molise, Donato Toma, commenta la lettera in cui
la Commissione Ue chiede all'Italia più investimenti nel
Mezzogiorno. "I finanziamenti europei devono essere aggiuntivi a
quelli del nostro governo, che non sempre ha avuto questa
attenzione", continua Toma a margine della plenaria del Comitato
europeo delle Regioni, "in particolare non l'ha avuta per il
Molise, dove c'è una carenza infrastrutturale da colmare
principalmente con i fondi che il governo deve mettere a
disposizione, non solo con le risorse europee". Durante il suo
passaggio a Bruxelles Toma ha anche partecipato a un incontro
ospitato dalla sede della Regione e organizzato con l'Anci, che
aveva al centro l'iniziativa Urbact. "E' stato uno scambio di
buone pratiche fra piccole e medie città - spiega il governatore
- siamo oltre i classici gemellaggi. Così mettiamo in rete le
esperienze per realizzare la cosiddetta governance multilivello:
i cittadini chiedono, attraverso i loro governanti, che l'Europa
soddisfi le loro esigenze e l'Europa, a sua volta, tiene conto
di queste esigenze quando adotta determinati provvedimenti".
(ANSA).

     YRW-LDN
09-OTT-19 17:22 NNN