ABRUZZO. MARSILIO: ENTRO MARZO PROGRAMMA 2021-2027 PER FONDI UE

lunedì 23 novembre 2020



ZCZC
DIR2119 3 POL 0 RR1 N/POL / DIR /TXT

MONSIGNOR FORTE: PRIORITÀ CONNESSIONE E SOSTEGNO A FAMIGLIE E LAVORO

(DIRE) Pescara, 23 nov. - Tra febbraio e marzo la Regione Abruzzo
scrivera' il proprio programma per l'uso dei fondi europei
2021-2027. Lo ha annunciato il presidente della Regione Abruzzo,
Marco Marsilio, nel corso dell'incontro 'Il Futuro e'
partecipato. Dialogo con il territorio sui nuovi fondi europei',
organizzato dal dipartimento della presidenza. A colloquio sulla
piattaforma digitale con Marsilio e la direttrice del
dipartimento, Emanuela Grimaldi, i componenti della Conferenza
episcopale abruzzese, interlocutori del serrato programma di
ascolto "per raccogliere- ha spiegato il governatore- i
fabbisogni del territorio e capire dove indirizzare le risorse e
gli investimenti che arriveranno. Il nostro obiettivo e' quello
di individuare le priorita' su cui puntare per lo sviluppo
socio-economico della nostra regione".
Un approccio apprezzato e condiviso dai componenti della
Conferenza che, per voce del suo presidente, monsignor Bruno
Forte, arcivescovo di Chieti, ha indicato i tre campi di
interesse su cui orientare le future politiche di programmazione,
ovvero "il potenziamento e il miglioramento della connessione
digitale, per semplificare il rapporto tra cittadini e
amministrazione; le politiche a sostegno delle famiglia, cellula
fondamentale della societa'; e il sostegno al lavoro, colpito
dalla drammatica crisi innescata dalla pandemia sono- ha spiegato
Forte- le tre grandi sfide che la Regione deve affrontare e per
le quali siamo disposti a fornire aiuto e collaborazione". Forte
ha quindi dichiarato l'intenzione di convocare per l'11 gennaio
la Conferenza dei vescovi per elaborare un documento con le
proposte da far pervenire all'amministrazione regionale.
(Afa/ Dire)
15:07 23-11-20

NNNN