Immigrazione: Rambaudi, chiesti a Viminale dati certi

lunedì 27 aprile 2015



ZCZC8447/SX4
XCI34432_SX4_QBXI
R POL S04 QBXI

Coordinatrice Regioni, 'su hub regionali pronta solo E.Romagna'
   (ANSA) - ROMA, 27 APR - "In vista della riunione del 7 maggio
servono dati certi sulle strutture a disposizione, per questo
con una lettera che abbiamo inviato oggi al Capo del
dipartimento Libertà civili e immigrazione del Ministero dell'
Interno, Mario Morcone, abbiamo chiesto notizie certe". Lo
spiega in un colloquio con l'ANSA Lorenza Rambaudi,
coordinatrice degli assessori alle politiche sociali e all'
immigrazione della Conferenza delle Regioni.
   Servono dati certi, osserva l'amministratrice ligure, "come
la percentuale dei riconoscimenti dei rifugiati rispetto al
numero totale dei migranti, quanti rimpatri sono stati fatti
rispetto a quelli non riconosciuti e la precisa definizione
delle coperture di bilancio, anche se il ministro Alfano ha
detto che le risorse ci sono. La lettera indirizzata a Morcone,
serve per inquadrare meglio il fenomeno - chiarisce Rambaudi -
poi andiamo avanti con la nostra idea di accoglienza diffusa e
su questo io avevo proposto che al tavolo delle Regioni
partecipassero anche i rappresentanti di organizzazioni
internazionali, come ad esempio l'Unhcr, per verificare così chi
ha lavorato meglio e chi deve ancora fare uno sforzo in più".
  L'assessore della Regione Liguria affronta poi il discorso dei
minori stranieri non accompagnati: "si sta sollecitando il varo
di un bando per un hub dedicato a loro, che scade però domani,
visto che ci sono ancora tante regioni che non hanno presentato
un progetto. Ma bisogna fare uno sforzo, anche alla luce del
fatto che sono disponibili delle risorse europee che possono
sollevare il peso economico dei sindaci e che possono anche
essere usate per quei minori stranieri non ancora collocati, il
cui numero totale, nell'arco dell'ultimo anno, ha raggiunto le
13 mila unità. C'era già stato un primo bando e sono stati
finanziati solo 10 progetti su 20 per 50 minori, ogni lotto
ammonta a 710 mila euro per 9 mesi di attività con un parte di
compartecipazione per la programmazione europea. Naturalmente -
avverte Rambaudi - le caserme non verranno utilizzate per i
minori". Ma, ricorda, "l'intesa Stato-Regioni ha previsto almeno
un hub per regione, ma al momento l'unica pronta è in Emilia
Romagna".(ANSA).

     TEO
27-APR-15 19:20 NNN