MIGRANTI: ROLLANDIN, 112 PERSONE OSPITATE FINORA IN VAL D'AOSTA

giovedì 18 giugno 2015



ZCZC
ADN0335 7 CRO 0 ADN CRO NAZ RVA


Atteggiamento popolazione non e' contrario ma paura per malattie

Roma, 18 giu. (AdnKronos) - ''Ad oggi la Valle d'Aosta ha ospitato 112
persone sulle 203 previste nel primo piano nazionale: 62 in un primo
momento e altre 50 sono arrivate l'altro giorno''. Lo ha detto il
presidente della Regione Valle D'Aosta, Augusto Rollandin, in
audizione davanti alla commissione parlamentare di inchiesta sul
sistema di accoglienza, identificazione e trattenimento dei migranti.

''Per noi la questione di difficile gestione è quando ci viene
segnalato un arrivo improvvisamente, senza un preventivo avviso - ha
lamentato Rollandin - L'altro giorno alle 9 di sera l'autista del
pullman telefona dicendoci che è a 50 km da Aosta, con un carico di 50
persone che deve scaricare in Val d'Aosta. Fatti del genere creano
delle emergenze che sono difficilmente gestibili. Abbiamo dovuto
sistemare queste persone in quattro ore, gli abbiamo fatto degli
screening sanitari, alcuni avevano la scabbia. Insomma si creano
allarmismi che non fanno bene al principio di accoglienza''. (segue)

(Del/AdnKronos)
18-GIU-15 11:57

NNNN
ZCZC
ADN0336 7 CRO 0 ADN CRO NAZ RVA

MIGRANTI: ROLLANDIN, 112 PERSONE OSPITATE FINORA IN VAL D'AOSTA (2) =

(AdnKronos) - Rollandin è poi passato alle ''difficoltà'' registrate
dalla Regione. ''Dal momento in cui si prendono in carico queste
persone - ha detto il Governatore - entro sei mesi dovrebbero essere
fatte delle commissioni a cui spetta decidere se queste persone hanno
diritto ad essere accolte o figurano tra le persone indesiderabili, e
quindi devono essere rimpatriate. Di fatto questa commissione non si è
ancora mai riunita. Per noi questo è un problema grave''. ''Altro
problema - ha aggiunto -è una circolare che ci è stata inviata,
secondo cui nei primi sei mesi queste persone non possono lavorare.
Questo ci crea delle difficoltà''.

''Attualmente sono cinque i comuni coinvolti nell'accoglienza - ha
concluso Rollandin - L'atteggiamento della popolazione non è contrario
all'arrivo di queste persone ma c'è un po' di paura, soprattutto dal
punto di vista sanitario. Per questo facciamo subito gli screening
sanitari''.


(Del/AdnKronos)
18-GIU-15 11:57

NNNN