+T -T


NUOVE REGOLE PER UNA NAUTICA E UNA SUBACQUEA AMICHE DELL'AMBIENTE

martedì 20 marzo 2007

NUOVE REGOLE PER UNA NAUTICA E UNA SUBACQUEA AMICHE DELL'AMBIENTE

L'estate 2007 sarà all'insegna di sub e diportisti ''ecologicamente corretti'', almeno all'interno

delle 26 aree marine italiane protette. Gli appassionati del mare avranno infatti a disposizione

due novità per orientarsi meglio: un protocollo per regolamentare le attività subacque e e un

protocollo per la nautica sostenibile, messi a punto dal ministero dell'Ambiente e Tutela

del Territorio e del Mare, con tanto di bollino blu per gli scafi eco-compatibili. Le nuove regole

permetteranno a determinate imbarcazioni provviste di tecnologie pulite di accedere

alle aree marine protette soppiantando il vecchio criterio di accesso legato alla dimensione dello scafo.

Sul fronte della subacquea debutta, invece, il Codice etico che permetterà ai sub

immersioni più rispettose dell'ambiente e una fruizione maggiormente consapevole e rispettosa

della biodiversità e dell'ecosistema marino. Ecco i punti principali del decalogo del sub:

non danneggiare o prelevare reperti archeologici, non uccidere, danneggiare o prelevare

organismi marini, non effettuare esercitazioni subacquee nei siti vulnerabili o di particolare interesse

naturalistico, non abbandonare sott'acqua o in superficie alcun tipo di materiale (star light, piombi, etc.),

segnalare all'Autorità competente eventuali irregolarità e la presenza di rifiuti o materiali pericolosi

(reti da pesca abbandonate, lenze, batterie etc.).

http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/nautica_subacquea/index.html