+T -T


Basilicata, Pittella: noi ponte per soluzione acqua Metapontino

venerdì 11 maggio 2018


ZCZC
PN_20180511_01130
4 cro gn00 rg02 XFLA

Basilicata, Pittella: noi ponte per soluzione acqua Metapontino
Governatore risponde a ex sindaco Policoro e spiega situazione

Potenza, 11 mag. (askanews) - Il Presidente lucano Marcello
Pittella risponde sulla questione acqua nel Metapontino, e
rivolgendosi all'ex sindaco di Policoro Leone, fa il punto della
situazione attraverso un post comparso sulla sua pagina facebook.
""Punto primo: la Regione non ha alcuna responsabilità.
Punto secondo: com'è giusto che sia, la Regione sta provando a
fare da ponte per risolvere un problema che nella sostanza è
molto meno grave di quello che qualcuno come Rocco Leone solo
oggi agita mentre qualche giorno fa invitava a non cadere nei
catastrofismi. Punto terzo: la maggiore presenza di trialometani
è dovuta ad una struttura idrica sovradimensionata rispetto alle
utenze. Nell'ambito della norma nazionale percentuali anche al di
sopra delle nostre non destano o determinano alcuna
preoccupazione per la salute dei cittadini.""
La Basilicata checché ne voglia dire l'ex sindaco, con toni che
non voglio neanche etichettare, ha mantenuto il livello di
presenza massima a 30 e ricorre a continue pulizie dei serbatoi
per impedire che questo valore aumenti. Punto quarto:
L'acquedotto lucano ha elaborato 3 proposte per prevenire questa
spiacevole evenienza.Dunque, nessun allarmismo per la salute dei
cittadini. Da parte nostra tanta attenzione, comprensione e
vicinanza per il disagio arrecato. Mentre l'ex sindaco scriveva
ed urlava sui social, noi stavamo affrontando la
questione.Infine, quanto alle considerazioni politiche espresse
da Leone, che è in odore di candidatura alle regionali e dunque
proteso alla facile strumentalizzazione, rimando al lavoro che
ognuno di noi ha messo in campo, alla storia che rappresenta,
alla correttezza che possiede e che è sempre più merce rara. A
Leone dico: io lascerei il bastone a chi lo ha usato in altra
epoca, la parola invece, a chi crede nella democrazia. La
politica urlata tra invettive e demagogia, è politica da
ignoranti ed io mi batterò per impedire che gli squadristi
dell'ignoranza abbiano in questa regione il sopravvento. Pensare
di affidare a costoro le nostre sorti è quanto di peggio si possa
augurare alla nostra meravigliosa terra.""

Xpz

11-mag-18 16:34
"

NNNN