+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Lazio]
SIMEONI A CGIL E UIL: INVECE DI CRITICARE, LEGGANO LE CIFRE ISTAT SULL’OCCUPAZIONE NEL LAZIO

venerdì 28 giugno 2002

Roma, 28 giugno 2002 COMUNICATO STAMPA «È sorprendente come il segretario della Cgil del Lazio, Stefano Bianchi, e quello della Uil, Alberto Sera, non perdano occasione per “sparare” critiche, anche quando viene evidenziato il positivo andamento del mercato del lavoro nel Lazio non dalla Regione, ma dagli Istituti di ricerca e di statistica. Oggi è l’Eures ad affermare che il numero degli occupati nel Lazio è aumentato di 110.000 unità (6%) tra i 1997 e il 2001 e pochi giorni fa l’Istat ha confermato il trend positivo, emerso negli ultimi due anni, grazie al quale la disoccupazione nel Lazio si attesta all’8,9%, vale a dire ancora sotto la media nazionale (9,2%), mentre fino a pochi anni fa era un sogno scendere sotto il 10 per cento. Perché Bianchi e Sera non sottolineano questi risultati, raggiunti anche grazie alle politiche messe in atto in questi due anni dalla Giunta Storace? Sembra quasi che siano infastiditi dai successi nella lotta alla disoccupazione, che dovrebbe essere, invece, l’obiettivo principale dei sindacati». È quanto dichiara Giorgio Simeoni, vicepresidente della Giunta regionale con delega al Lavoro.