+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Lombardia]
LN/S-.PAVIA. CHEISTO EVENTO ECCEZIONALE PER PIOGGE DI MAGGIO

sabato 29 giugno 2002

(Ln - Milano, 29 giu) La Giunta regionale, su proposta della vicepresidente e assessore all'agricoltura Viviana Beccalossi, ha chiesto al Ministero delle Politiche Agricole la dichiarazione di "evento eccezionale" per le piogge alluvionali che hanno colpito dal 3 al 10 maggio di quest'anno alcune zone della provincia di Pavia, in particolare la Lomellina, al confine con le province di Novara e Vercelli. Le piogge eccezionali hanno provocato una ondata di piena di fiumi e torrenti, in particolare dell'Agogna e del Terdoppio, causando gravi danni all'agricoltura. Il riconoscimento della "eccezionalità" dell'evento da parte del Ministero consentirà agli imprenditori agricoli, le cui aziende sono rimaste danneggiate, di presentare domande per ottenere i risarcimenti previsti dal Fondo nazionale di solidarietà, al quale si ricorre in questi casi. Sono stati circa 700 gli ettari di superficie agricola rimasti danneggiati. Particolarmente colpite le colture di riso, mais, e, in misura minore, di orzo, grano e piselli. Danni anche alle strutture aziendali (capannoni, attrezzature, scorte, ecc.), alle strade di servizio all'agricoltura, alle reti idrauliche, agli impianti irrigui. Il danno complessivo è stato calcolato in quasi 6 milioni e 550 mila euro. L'evento ha causato danni alle aziende e alle strutture nei seguenti Comuni: Albonese, Candia Lomellina, Cassolnovo, Castello d'Agogna, Castelnovetto, Ceretto Lomellina, Cergnago, Confienza, Cozzo Lomellina, Ferrera Erbognone, Frascarolo, Galliavola, Gambolò, Gravellona Lomellina, Landriano, Lomello, Mortara, Nicorvo, Olevano Lomellina, Palestro, Pavia, Pieve del Cairo, Robbio, Rosasco, San Giorgio Lomellina, Sartirana Lomellina, Tromello, Velezzo Lomellina, Vidigulfo, Vigevano, Villanova d'Arlenghi, Zeme, Zerbolò. (Ln) ram - 020629S