+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Friuli Venezia Giulia]
CULTURA: 4 ML. PER ACQUISTO E RISTRUTTURAZIONE TEATRI

venerdì 26 ottobre 2007

CULTURA: 4 ML. PER ACQUISTO E RISTRUTTURAZIONE TEATRI

 


  Erto e Casso, 26 ott - E'stato approvato oggi dalla Giunta
regionale, su proposta dell'assessore all'Istruzione e Cultura
Roberto Antonaz, il "Programma di interventi di completamento e
di miglioramento funzionale della dotazione strutturale di sale
teatrali presenti sul territorio regionale".

Il programma prevede l'erogazione di 400 mila euro l'anno per 10
anni, somma che consentirà l'acquisto del Teatro Ciconi di San
Daniele del Friuli (per complessivi 900 mila euro) e la
realizzazione di opere di ristrutturazione e miglioramento
strutturale in altri 9 teatri del Friuli Venezia Giulia e cioè:
il Teatro comunale di Gradisca d'Isonzo, il Teatro Orazio Bobbio
di Trieste, il Centro culturale Aldo Moro di Cordenons, il Teatro
Pasolini di Casarsa della Delizia, il Teatro Ristori di Cividale
del Friuli, il Teatro Stabile Sloveno di Trieste, l'Auditorium di
Tavagnacco, il Kulturni Dom di Gorizia, la Sala Teatro del
Circolo Operaio di Frisanco.

Il piano degli interventi è stato deciso sulla base dei
sopralluoghi effettuati e supportati dai progetti preliminari,
elaborati dagli studi tecnici incaricati dagli enti gestori dei
teatri. I contributi saranno concessi, a valere sui mutui
assunti, entro il limite del 90 per cento della spesa
ammissibile.

Obiettivo del programma è la creazione di un sistema di teatri
efficienti e adeguati alle norme sulla sicurezza nei locali
pubblici. Alla fine degli anni '70, infatti, solo Trieste poteva
contare su un discreto numero di teatri regolarmente funzionanti,
mentre oggi tutti i centri capoluogo sono dotati di nuove
strutture teatrali, la cui capienza varia dai 1.200 posti di
Udine agli 800 posti di Gorizia e Pordenone.