+T -T

[Comunicato stampa provincia autonoma di Bolzano]
Mele altoatesine, Roma conferma il via libera alla coesistenza dei marchi

giovedì 10 gennaio 2008

Mele altoatesine, Roma conferma il via libera alla coesistenza dei marchi

Economia - Buone notizie per i produttori di mele altoatesini. L'assessore all'agricoltura Hans Berger, nel corso di un incontro svoltosi a Roma, ha ricevuto il via libera alla coesistenza tra il marchio di origine e il marchio di qualità del frutto più conosciuto della nostra Provincia.


Dal 2005, le mele altoatesine hanno ottenuto la cosiddetta Igp, ovvero il riconoscimento di prodotto con indicazione geografica protetta. Recentemente erano però sorti dei dubbi dal punto di vista giuridico sulla compatibilità tra il marchio "Mele Alto Adige Igp" e il marchio di qualità riportato dai produttori locali. La questione è stata risolta, in maniera positiva per i frutticoltori altoatesini, nel corso di un incontro svoltosi quest'oggi (giovedì 10 gennaio) a Roma presso il Ministero dell'agricoltura tra l'assessore Hans Berger e la direttrice di dipartimento Laura Marisa La Torre. "Si è trattato di un successo importante per l'agricoltura altoatesina - commenta Berger - visto che Roma ha confermato la possibilità di riportare, accanto all'indicazione Igp, anche il marchio di qualità del produttore". Alla trasferta romana hanno partecipato anche i vertici di Eos, la società che si occupa di sostenere l'export altoatesino, e delle due più grandi cooperative frutticole locali, ovvero la Vip e la Vog.

(Autore