+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Emilia - Romagna]
Politiche per la salute : L'aggiornamento tariffario della specialistica ambulatoriale in vigore dal 1° febbraio. Lusenti: "Effetti minimi sui cittadini non esenti. Siamo ancora sotto la media dei valori tariffari delle altre Regioni".

giovedì 26 gennaio 2012

Politiche per la salute : L'aggiornamento tariffario della specialistica ambulatoriale in vigore dal 1° febbraio. Lusenti: "Effetti minimi sui cittadini non esenti. Siamo ancora sotto la media dei valori tariffari delle altre Regioni".

Bologna - “Gli effetti sui cittadini dell’adeguamento tariffario della specialistica  sono minimi e riguardano, è opportuno sottolinearlo,  solo le persone non esenti.”
Così l’assessore alle politiche per la salute Carlo Lusenti è intervenuto a proposito della decisione della Regione di aggiornare il nomenclatore tariffario delle prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale, a decorrere dal 1° febbraio prossimo.
“Siamo intervenuti – ha spiegato Lusenti – su un sistema tariffario fermo da oltre 15 anni: l’adeguamento delle tariffe, che le altre Regioni hanno via via incrementato in questi anni, ha riguardato solo alcune branche specialistiche - radiologia, laboratorio fisioterapia - le cui tariffe, in alcuni casi,  non erano mai state aggiornate dal momento della loro introduzione agli inizi degli anni novanta”.  “Il nostro incremento – ha continuato – ci pone ancora sotto la media dei valori tariffari delle altre Regioni”.
“Voglio ribadire – ha aggiunto Lusenti – che le tariffe rappresentano il valore economico delle prestazioni specialistiche, non il costo totale che può essere a carico degli assistiti qualora questi non siano esenti. Infatti, per i cittadini non esenti, l’aumento,  da pochi centesimi a qualche euro, si applica solo  nei casi in cui la somma del valore di ciascun esame (tariffa) per ricetta di prescrizione, sia inferiore al ticket massimo di 36,15 euro previsto.”