+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Friuli Venezia Giulia]
RELAZIONI INTERNAZIONALI: ALLA COLUMBIA UNIVERSITY OPEN INNOVATION FVG

martedì 6 ottobre 2015

A rappresentare il sistema dell'innovazione del Friuli Venezia Giulia nell'incontro che si è tenuto nella sede dell'Accademia italiana di Studi avanzati, presso la Columbia University, accanto alla presidente della Regione, Debora Serracchiani, sono intervenuti Stephen Taylor, responsabile Comunicazione, Marketing e Sviluppo mercato di Area Science Park, Alberto Morgante, direttore dell'Istituto Cnr-Iom dell'AArea Science Park e docente di Fisica dell'Università di Trieste, e Alberto Felice De Toni, rettore dell'Università di Udine.

Al direttore associato dell'Accademia, Barbara Faedda, agli studiosi e ricercatori americani, Taylor ha illustrato le potenzialità del cosiddetto "Open Innovation System FVG", l'iniziativa finanziata dalla Regione che integra i principali attori dei processi di ricerca e innovazione con lo scopo di farne il motore di una crescita economica basata sulla conoscenza.

"Si tratta - ha spiegato - di un sistema a vocazione internazionale, nel quale operano eccellenze quali Elettra Sincrotrone Trieste e Icgeb, che già interagisce con realtà di spicco della scienza e della tecnologia statunitensi". Sono stati presentati anche alcuni dei programmi di mobilità in entrata e in uscita di ricercatori che possono incrementare lo scambio di competenze tra le due sponde dell'Atlantico.

Dal canto suo Morgante ha parlato del nuovo progetto Open Lab, dedicato ai materiali innovativi, settore nel quale il parco scientifico vanta forti competenze. "Open Lab è un laboratorio aperto a sostegno della competitività industriale, dove il mondo della scienza e quello dell'impresa sviluppano insieme progetti di ricerca e innovazione tecnologica", ha precisato, chiarendo che esso è ospitato in un'infrastruttura che integra e completa le attrezzature tecniche e scientifiche di grandi laboratori quali Elettra Sincrotrone Trieste, Fermi Elettra e l'Istituto Officina dei Materiali del Consiglio nazionale delle Ricerche italiano (Cnr).

"Open Lab" ha un carattere multidisciplinare, adatto a progetti industriali basati su conoscenze fisiche, chimiche, di scienze della vita e di materiali avanzati.

Infine il rettore De Toni ha presentato le attività di alta formazione e di ricerca sviluppate dalle tre Università presenti in Friuli Venezia Giulia, quelle di Trieste e Udine e Scuola superiore di studi avanzati (Sissa).

"Il sistema accademico regionale - ha ricordato - è attivamente coinvolto in progetti di scambio di studenti e di personale all'interno dell'Unione europea e ha diverse collaborazioni con atenei dell'Europa orientale e di altri Paesi extra Ue.

Partecipa, inoltre, a molti progetti di ricerca a livello nazionale e internazionale".