+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Puglia]
LEGGE BELLEZZA, PISICCHIO SU ACCORDO CON ICAR-POLIBA  

mercoledì 3 ottobre 2018

È stato firmato questa mattina a Bari alla Regione Puglia il secondo accordo con il mondo accademico per la fase di studi e di analisi sul ddl Legge sulla Bellezza.

A sottoscriverlo l’assessore regionale alla Pianificazione Territoriale, Alfonso Pisicchio, il direttore del Dipartimento Mobilità, Qualità Urbana, Opere Pubbliche, Ecologia e Paesaggio, Barbara Valenzano e il direttore del Dipartimento ICAR, Dipartimento di Scienze dell’Ingegneria e dell’Architettura del Politecnico di Bari, Giorgio Rocco. Presente anche il responsabile scientifico dell’accordo, il professor Francesco Selicato.

L’intesa, della durata di due anni e finanziato con 20mila euro, si concretizzerà nell’attività di ricerca finalizzata alla redazione di studi e ricerche che definiscano criteri prestazionali di qualità nelle trasformazioni urbane e territoriali del contesto regionale, producendo documenti su aspetti come risorse naturali e rinnovabili, biodiversità e sulla fattibilità economica e sulle convenienze economiche e sociali delle operazioni tese a riconquistare la tutela del paesaggio e dell’ambiente naturale.

“Dopo l’accordo con le Università pugliesi – spiega l’assessore Pisicchio – oggi abbiamo sancito un’altra proficua collaborazione con l’Icar-Politenico di Bari completando il nostro obiettivo: analizzare puntualmente la Bellezza in tutti i suoi aspetti e approcci, da quello identitario sino a quello più tecnico e normativo. Sono molto soddisfatto perché in questa fase saranno coinvolti soprattutto gli studenti con studi e ricerche che ci aiuteranno a indirizzarci verso una legge che dovrà essere la più partecipata possibile, la sintesi di diversi e autorevoli contributi”.

“Il Dipartimento Icar-Politecnico – spiega il direttore Rocco – ha accolto con entusiasmo questo accordo che ci permetterà, con la nostra ricerca, di aprirci agli enti pubblici e di incidere positivamente sugli aspetti del territorio pugliese”.