+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Basilicata]
La Commissione Salute e la Conferenza dei Presidenti delle Regioni hanno definito nei giorni scorsi il riparto del Fondo sanitario nazionale per il 2019.

giovedì 14 febbraio 2019

Lo fa sapere in una nota il Dipartimento Politiche per la persona della Regione Basilicata.

 

“La Basilicata – si legge in una nota del Dipartimento regionale – è riuscita a recuperare 17,5 milioni di euro, relativi al gap iniziale connesso alla quota di accesso in base alla popolazione, e a ottenere quale premialità ulteriori 6,2 milioni di euro rispetto al 2017.

 

L’ottimo risultato sui tavoli romani è ancor più evidente se si considera che la Basilicata risulta tra le prime regioni in Italia per saldo negativo di popolazione tra il 2018 e il 2017 con un decremento di 3.247 abitanti, pari allo 0,57 per cento. 

 

Lo stanziamento complessivo riconosciuto alla Regione Basilicata, superiore a 1,060 miliardi di euro, consente al Servizio sanitario regionale di garantire con serenità l’erogazione dei Livelli essenziali di assistenza per i quali le Aziende sanitarie lucane sono impegnate in un processo di miglioramento qualitativo delle prestazioni erogate.

 

L’intenso lavoro svolto – prosegue la nota – consente al Servizio sanitario regionale di continuare nelle azioni di riordino previste dalla Legge regionale n. 2/2017 in coerenza con gli indirizzi programmatici del nuovo piano sociosanitario in corso di approvazione.

 

Il riparto dell’anno 2019 ottenuto dalla Regione deve spingere i vertici delle Aziende sanitarie lucane e tutti gli attori in campo verso un forte impegno per l’intera sanità lucana finalizzato a potenziare e migliorare l’offerta dei servizi sul territorio in un rinnovato spirito di rete. Tra gli obiettivi primari da raggiungere, proseguendo nel percorso già intrapreso, anche quello del contrasto alla migrazione sanitaria.

 

L’ottima affermazione della Regione sul riparto del Fondo sanitario nazionale – conclude la nota – si coniuga con l’altro importante risultato ottenuto e legato alla valutazione da parte del Ministero della Salute sui Livelli essenziali di assistenza con l’attribuzione alla Basilicata di 189 punti, il miglior risultato mai ottenuto”.