+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Molise]
Sanità, Toma: «Riconsiderare la chiusura del Punto nascita di Termoli e azzerare i commissariamenti»

sabato 29 giugno 2019

  Si è tenuta questa mattina, presso la Sala Giunta di Palazzo Vitale, una conferenza stampa sul tema della sanità molisana.   Il presidente della Regione Molise, Donato Toma, ha fatto una disamina completa e dettaglia su diverse questioni che riguardano il settore. In particolare, per quanto riguarda la chiusura del Punto nascita di Termoli, ha smentito le indiscrezioni di stampa in merito a un possibile "baratto" che ci sarebbe stato nei mesi scorsi per preservare il punto nascita di Isernia a discapito di quello di Termoli.   A tal proposito, il governatore ha spiegato che, in passato, la proroga è stata richiesta sia per Isernia che per Termoli ma, mentre per il capoluogo pentro non ci sono stati particolari problemi, per il centro adriatico sono state fatte altre valutazioni da parte del Ministero. Una decisione che, secondo Toma, va decisamente rivista, anche nella considerazione che nell'Area del Basso Molise, lo scorso anno, le nascite sono state superiori alle seicento unità.   Nel corso dell'incontro con i giornalisti, il presidente Toma ha affrontato anche il tema del commissariamento della sanità, ribadendo l'intenzione di chiedere al Governo l'azzeramento: una proposta pensata in un contesto più ampio, quello del Tavolo tematico della Conferenza delle Regioni per il Patto della salute.   Nei prossimi giorni, il presidente Toma incontrerà il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Giancarlo Giorgetti, al fine di rappresentare la situazione molisana e chiedere un'accelerazione proprio sulla revisione del sistema dei commissariamenti.