+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Veneto]
CENTRI PER L’IMPIEGO: VICEPRESIDENTE FORCOLIN, “ESITO POSITIVO GRAZIE A SPIRITO DI COLLABORAZIONE E DI RESPONSABILITÀ DELLE PARTI. RISOLTO UNO DEI NODI CREATI DALLA RIFORMA DELRIO”

lunedì 15 luglio 2019

 

(AVN) – Venezia, 15 luglio 2019

 

“L’approvazione unanime del nuovo contratto collettivo integrativo decentrato del personale di Veneto Lavoro rappresenta una bella conclusione per una vicenda complessa e spinosa, figlia del caos generato dalla legge Delrio di riordino delle Province”. Il vicepresidente della regione Veneto, Gianluca Forcolin, sottolinea così la portata del contratto integrativo decentrato per il personale dei Centri per l’Impiego, e più in generale per l’ente strumentale Veneto lavoro, siglato tra regione e sindacati e ratificato dall’assemblea dei lavoratori. “Grazie allo spirito di collaborazione e al senso di responsabilità dimostrato dalle parti sindacali , e dagli stessi dipendenti, si è potuto finalmente raggiunte l’obiettivo di dare un inquadramento unitario al personale dei Centri per l’impiego, rafforzando così i servizi per il lavoro”.

 

“Si conclude cos’ positivamente un percorso avviato due anni fa – aggiunge il vicepresidente – emblematico dello ‘spirito’ pragmatico adottato dal Veneto nell’affrontare e risolvere i problemi generati dal riordino istituzionale territoriale”.

 

Sono certo che con lo stesso spirito costruttivo e di confronto dialogante – conclude Forcolin – potremo affrontare anche le ultime e residuali incertezze normative e contrattuali che, in altri contesti e servizi della pubblica amministrazione, il riordino delle Province continua a porre. L’obiettivo ultimo del nostro agire sono sempre la qualità dei servizi e il rispetto delle professionalità e del lavoro dei dipendenti”.