+T -T

[Comunicato stampa provincia autonoma di Bolzano]
Bilancio impugnato, la Provincia si costituisce in giudizio

martedì 23 luglio 2019

 

Varie -Dopo che il Consiglio dei Ministri ha impugnato 2 articoli della legge sulla variazione di bilancio riguardanti la sanità, la Provincia si costituisce in giudizio di fronte alla Corte Costituzionale.

Nelle scorse settimane il Consiglio dei Ministri aveva impugnato la legge provinciale sulla variazione del bilancio di previsione (legge nr. 2/2019) in due passaggi riguardanti la sanità. Il primo comma dell’articolo 7, ovvero la norma sugli organismi di valutazione dei dirigenti sanitari all’interno dell’Azienda sanitaria, e il primo comma dell’articolo 9, che concerne invece la formazione dei medici di medicina generale.

La Giunta provinciale, nel corso della seduta di oggi (23 luglio) ha deciso di costituirsi in giudizio di fronte alla Corte Costituzionale, che dovrà valutare la questione di legittimità sollevata dal Governo. "L’obiettivo è quello di difendere le competenze dell’autonomia altoatesina in un settore chiave come quello dell’organizzazione del servizio sanitario", ha spiegato il presidente Arno Kompatscher.

Il Landeshauptmann, inoltre, ha annunciato che la Provincia si costituirà in giudizio anche nel procedimento a carico del primario del laboratorio centrale dell'Ospedale di Bolzano, Thomas Müller, il quale è stato cancellato dall'Ordine dei medici per la non sufficiente conoscenza della lingua italiana. "Come sancito dall'Accordo di Parigi e dal secondo Statuto di autonomia - ha detto Kompatscher - la lingua tedesca è amministrativamente parificata a quella italiana. Il nostro intervento è legato al rispetto di questo principio".

(Autore: USP)