+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Friuli Venezia Giulia]
Stato-Regioni: Callari, Fvg chiede premio per Amministrazioni virtuose

sabato 27 luglio 2019

Trieste, 27 lug - Friuli Venezia Giulia e altre Regioni cosiddette virtuose nell'ambito della programmazione europea hanno chiesto al ministro per il Sud, Barbara Lezzi, di modificare l'attuale sistema che non risulta premiante per le Amministrazioni che, al contrario di altre sostenute da interventi statali, cofinanziano direttamente una serie di progetti in parte coperti dalle risorse comunitarie facenti capo ai fondi strutturali. 

"Abbiamo chiesto al ministro - spiega l'assessore Fvg alla Funzione pubblica, Sebastiano Callari - che l'accordo di partenariato per la programmazione 2021-27 sia più equilibrato in quanto frutto di un'intesa in ambito di conferenza Stato-Regioni, garantendo così un premio alle Amministrazioni, come la nostra, che contribuiscono con fondi propri rispetto a quelle che, invece, usufruiscono del Fondo statale di Coesione". 

In sostanza, evidenzia Callari, è stata richiamata l'attenzione sul tema del co-finanziamento delle Regioni, soprattutto in considerazione del possibile taglio alle politiche di coesione da parte della Ue. Nella scorsa programmazione, ha ricordato l'assessore, il Friuli Venezia Giulia ha beneficiato di 380 milioni di euro tra Fesr, Fse e Fsr. 

Ecco perché, ha spiegato l'assessore, la programmazione Ue 2021-27 deve introdurre una dimensione territoriale che contribuisca a rendere più efficace il semestre europeo, migliorandone in questo modo anche la legittimità. Serve perciò valorizzare un modello di gestione condivisa e multilivello e, nell'ambito del negoziato europeo in corso, favorire il riconoscimento delle aree interne e rurali come anelli vulnerabili. 

Inoltre, si punta a ottenere lo scorporo del cofinanziamento regionale e statale dal computo del patto di stabilità, generando così un impatto positivo sulla capacità di attuazione degli interventi da parte delle Regioni. Infine, ha sottolineato Callari, molto importante lavorare alla semplificazione delle regole e alla valorizzazione della cooperazione territoriale, prevedendo una forte integrazione tra programmi operativi e piani d'azione delle strategie macro-regionali.

ARC/FC/ppd