+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Friuli Venezia Giulia]
Salute: Riccardi, sostegno a rete territoriale agricoltura sociale

mercoledì 4 settembre 2019

Trieste, 4 set - Continua il sostegno alla Rete Territoriale per l'Agricoltura Sociale nell'intento di sviluppare, con attività di formazione e di promozione, la rete dei partner, diffondendo le buone pratiche della rete provinciale che si è costituita a inizio 2019. L'obiettivo è sostenere il principio di partecipazione e attenzione alla promozione dell'inclusione sociale, in collaborazione con la rete dei soggetti dell'agricoltura sociale e delle aziende agricole e cooperative.   Lo ha dichiarato il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, annunciando che la direzione centrale Salute ha concesso all'Aas 5 un fondo di circa 15mila euro per il progetto della Rete Territoriale per l'Agricoltura sociale.   Il progetto riguarda il consolidamento e la qualificazione delle attività della Rete, lo sviluppo di percorsi formativi su temi come le caratteristiche dell'impresa sociale e delle economie circolari, la prevenzione del rischio e la progettazione della sicurezza nell'inserimento di soggetti svantaggiati nell'agricoltura sociale, il quadro normativo e le opportunità di finanziamento, approfondimento su terapie verdi, turismo esperienziale, attività assistite con animali.   Ad oggi, la Rete, coordinata dall'Aas5, conta su 29 aderenti, operanti in tutta l'area vasta pordenonese. Non sono solo aziende agricole e cooperative sociali, ma anche Gruppi di acquisto, fondazioni, orti sociali e associazioni di promozione sociale che, in vario modo, si sono aggregati per costituire dei gruppi di lavoro già operanti su temi specifici del settore.   Come ha ricordato Riccardi, una decina dei soggetti aderenti inizieranno a breve un programma di sperimentazione sulle attività in agricoltura sociale in collaborazione con ricercatori dell'Istituto superiore di Sanità, mentre altri saranno coinvolti in progetti finanziati dal Piano di sviluppo rurale. Per quasi tutti i soggetti aderenti, infine, è stata redatta una scheda analitica delle attività svolte, punti di forza, interessi, disponibilità, che verranno presto riassunte in una sorta di catalogo territoriale.   Nel lavoro complessivo della Rete Territoriale (che sviluppa ed innova il Forum delle Fattorie sociali promosso dalla Provincia di Pordenone) sono coinvolti anche la Fondazione Well Fare di Pordenone, il Forum nazionale e regionale Agricoltura sociale, oltre alla Conferenza dei sindaci dell'area vasta che da sempre sostiene l'agricoltura sociale come valida opportunità di inclusione sociale, in particolare modo per le persone con disabilità o svantaggiate.   I percorsi che si intendono promuovere nell'agricoltura sociale, si svilupperanno con la progettazione partecipata dei vari soggetti aderenti alla Rete, i Servizi sociali dei Comuni e vari dipartimenti e servizi della Aas5, come il dipartimento di Salute mentale e quello delle Dipendenze. ARC/COM/fc