+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Toscana]
Export, da aprile a giugno in Toscana il 20 per cento in più. Ciuoffo: “Numeri importanti che ci danno ragione”

giovedì 12 settembre 2019

 

Scritto da Barbara Cremoncini, giovedì 12 settembre 2019 alle 16:34

FIRENZE – Export toscano in crescita, in misura maggiore di quanto avviene nel resto d'Italia dove pure la tendenza negli ultimi anni è positiva. A registrarlo è l'Istat, che ha analizzato i dati del secondo trimestre 2019, vale a dire del periodo compreso fra aprile ed ottobre.

Il settore "Sistema informativo di supporto alle decisioni. Ufficio regionale di Statistica" della Regione Toscana, ha aggiornato e diffuso le serie storiche regionali e nazionali.

www.regione.toscana.it/-/esportazioni-toscana-19-6-nel-trimestre-aprile-giugno-2019

Gli ultimi dati Istat sulle esportazioni nel secondo trimestre 2019 confermano la crescita del trend negli ultimi anni, sia in Toscana che nell'intero paese. Le esportazioni tra il secondo trimestre 2018 e lo stesso trimestre 2019 (valori in milioni di euro) in Toscana aumentano da 9.460 a 11.315 milioni di euro (+ 19,61%). In Italia passano da 119.148 a 123.040 milioni di euro (+ 3,27%).

Il "peso" delle esportazioni toscane, sul totale nazionale, nel 2019 aumenta rispetto al 2018, passando dal 7,94% al 9,20%.

"Questa crescita ulteriore del nostro export non può che essere salutata positivamente - commenta l'assessore allo sviluppo economico Stefano Ciuoffo – si tratta di numeri importanti, perchè oltre a dare conto del dinamismo del nostro sistema produttivo, è la conferma della correttezza delle nostre scelte. La Regione sostiene infatti da tempo l'internazionalizzazione delle imprese e il loro rafforzamento sui mercati europei ed extraeuropei. L'ultima edizione del bando destinato alle micro e pmi dei settori manifatturiero e turistico, con una dotazione di 15 milioni di euro, è stato un successo. Il sistema ha risposto in maniera entusiastica, fino ad esaurire le risorse messe a disposizione. Così, nel luglio scorso abbiamo deciso di riaprire il bando, con una dotazione ulteriore di oltre 2 milioni di euro".

"I numeri ci stanno dando ragione – conclude l'assessore – confermando che è questa la strada giusta per rafforzare il settore e far crescere l'economia toscana".