+T -T


Finanziamenti per l'integrazione dei migranti

mercoledì 19 settembre 2007

Finanziamenti per l'integrazione dei migranti

(regioni.it) - Per l'integrazione dei migranti il ministro per la solidarieta' Paolo Ferrero vorrebbe che in Finanziaria ci fossero almeno 100 milioni di euro per i prossimi tre anni. ''Abbiamo chiesto all'Economia di raddoppiare in Finanziaria il fondo per l'integrazione dei migranti - ha anticipato Ferrero a margine della presentazione del riparto del fondo 2007 - che oggi prevede uno stanziamento di 50 milioni l'anno fino al 2009''.

Ferrero ha spiegato ai cronisti che ''i 2 milioni di immigrati che lavorano regolarmente nel nostro Paese producono il 5% del Pil, per una produzione che si attesta all'incirca intorno ai 75 miliardi di euro, che si traducono all'incirca in 10 miliardi di euro di tasse''.

Intanto è stato pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale il bando da 50 milioni di euro, previsto dal decreto del 2 settembre, finalizzato al finanziamento di progetti che favoriscano l'inclusione sociale dei migranti e dei loro familiari. Il ministro Ferrero ha sottolineato del provvedimento tre punti fondamentali: accesso all'alloggio, scolarizzazione, tutela delle donne. Per quanto riguarda il sostengo all'alloggio le risorse finanziarie messe a disposizione ammontano a 17 milioni di euro e ogni progetto puo' prevedere un finanziamento che non ecceda 1,5 milioni di euro. "L'idea - spiega il ministro Ferrero - e' quella di superare i ghetti per immigranti”.

E’ previsto anche un milione di euro per l'accoglienza degli alunni stranieri che sara' ripartito: il 60% al Nord, Il 30% al Centro e il 10% per il Sud e le isole. In questo caso il finanziamento richiesto per ogni singolo progetto non potra' essere superiore a 70 mila euro.

Alla tutela delle donne immigrate a rischio di marginalita' sociale e' destinato un finanziamento di 2,5 milioni di euro e l'importo di ogni singolo progetto non potra' superare i 400 mila euro.

 (red/18.09.07)

N. 996 - 18 Settembre 2007