+T -T


Codice dei beni culturali e del paesaggio

giovedì 10 aprile 2008

 

Codice dei beni culturali e del paesaggio

Codice dei beni culturali e del paesaggio

Il provvedimento entra in vigore il 24/4/2008

 

(regioni.it) E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 9 aprile 2008 il Codice dei beni culturali e del paesaggio (DECRETO LEGISLATIVO 26 marzo 2008). Si tratta delle ulteriori disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, in relazione al paesaggio.  Il provvedimento entrerà in vigore il 24/4/2008. Le norme del Codice definiscono i principi e la disciplina di tutela dei beni paesaggistici. Per paesaggio si intende il territorio   espressivo   di   identita', il cui carattere deriva dall'azione di fattori naturali, umani e dalle loro interrelazioni. Il Codice tutela il paesaggio relativamente a quegli aspetti e caratteri che costituiscono rappresentazione materiale e visibile dell'identita' nazionale, in quanto espressione di valori culturali. La tutela del paesaggio deve essere rivolta a riconoscere, salvaguardare e, ove necessario, recuperare i valoriculturali che esso esprime. Il paesaggio va conservato nei suoi aspetti e caratteri peculiari e la sua valorizzazione concorre a promuovere lo sviluppo della cultura. Lo Stato, le regioni, gli altri enti pubblici territoriali nonche' tutti i soggetti che, nell'esercizio di pubbliche funzioni,  intervengono sul territorio nazionale, informano la loro attivita' ai principi di uso consapevole del territorio e di salvaguardia delle caratteristiche paesaggistiche e di realizzazione di nuovi valori paesaggistici integrati e coerenti, rispondenti a criteri di qualita' e sostenibilita'. 
Le amministrazioni pubbliche promuovono   e sostengono attivita'   di  conoscenza, informazione e formazione, riqualificazione e fruizione del paesaggio “nonché, ove possibile, la  realizzazione di nuovi valori paesaggistici coerenti ed integrati”.

  (gs/10.04.08)    N. 1124 - 10 aprile 2008