+T -T


Puglia: Emiliano vede Gentiloni-De Vincenti, punto su Taranto

giovedì 29 dicembre 2016


ZCZC5451/SXR
XPP40721_SXR_QBKP
R POL S44 QBKP

Fatto leggere a premier lettere genitori bambini malati Taranto
(ANSA) - ROMA, 29 DIC - "Ho avuto un incontro a Palazzo Chigi
con Paolo Gentiloni per fare il punto sulla Puglia e sulla
situazione di Taranto". Così Michele Emiliano, governatore della
regione Puglia sintetizza la riunione a Roma, alla quale ha
partecipato anche il ministro della Coesione e del Mezzogiorno
Claudio De Vincenti, incentrata sulle problematiche della sua
regione. Con un capitolo particolare riguardante la situazione
di Taranto, collegata alle vicende dell'Ilva.
In particolare, Emiliano ha reso noto di aver fatto leggere
al presidente del Consiglio alcune lettere dei genitori dei
bambini malati dell'area tarantina che chiedono un potenziamento
della sanità e delle strutture oncologiche, nonché la bonifica
della zona dopo i veleni lasciati dal polo siderurgico.
Emiliano ha anche fatto riferimento alla richiesta dei 50
milioni che dovevano essere stanziati per quest'area
inizialmente nella legge di bilancio per poi essere inseriti nel
decreto per il Mezzogiorno.
Tra i temi dell'incontro a Palazzo Chigi anche percorso del
gasdotto TAP, i fondi di sviluppo e coesione, la concessione di
autorizzazioni per la sperimentazione in Puglia di pratiche
innovative nel settore della depurazione. (ANSA).

TG/TG
29-DIC-16 18:19 NNN


ZCZC
DIR0378 3 REG 0 RR1 / ROM

(LZ) SANITÀ. ZINGARETTI: CON 2017 STOP STAGIONE DEROGHE, 2.000 ASSUNZIONI


(DIRE) Roma, 29 dic. - "Annuncio al Consiglio che abbiamo
ottenuto la fine della stagione delle deroghe: il 2017 sara' il
primo anno dopo 10 anni di commissariamento nel quale le
assunzioni di Sanita' supereranno le cessazioni dell'anno prima.
Nel 2016 le cessazioni sono state 1524, noi vogliamo assumere
dentro gli equilibri di bilancio 1941 persone nel 2017 perche' la
sanita' ne ha bisogno. Si ritardano di qualche mese gli
equilibri, pur rimanendo sotto il 5 per cento? E' una scelta
politica". Lo ha dichiarato Nicola Zingaretti, presidente della
Regione Lazio, durante i lavori del Consiglio per l'approvazione
del bilancio previsionale e la legge di stabilita'.
"Cosi' come abbiamo aumentato i trapianti, aumentato lo
screening oncologico. Abbiamo lavorato per costruire un
equilibrio tra le due 'gambe', ridurre la spesa e ricostruire un
sistema. Questo e' il tema. Abbiamo aperto nuovi servizi. Saranno
poche le Case della salute? Saranno poche, ma intanto ci sono e
funzionano. Ecco la fase che si sta aprendo, e penso sia una fase
positiva. Cosi' come la scelta, pur essendo sotto
commissariamento, di eliminare l'extra-ticket regionale. Sono
venti milioni che faranno parte del disavanzo, avremmo potuto
aspettare il 2018 ma era giusto dare dare la sensazione che
vogliamo uscire, ma uscire vivi", ha concluso il governatore.
(Edr/ Dire)
18:25 29-12-16

NNNN


NNNN


ZCZC
DIR0378 3 REG 0 RR1 / ROM

(LZ) SANITÀ. ZINGARETTI: CON 2017 STOP STAGIONE DEROGHE, 2.000 ASSUNZIONI


(DIRE) Roma, 29 dic. - "Annuncio al Consiglio che abbiamo
ottenuto la fine della stagione delle deroghe: il 2017 sara' il
primo anno dopo 10 anni di commissariamento nel quale le
assunzioni di Sanita' supereranno le cessazioni dell'anno prima.
Nel 2016 le cessazioni sono state 1524, noi vogliamo assumere
dentro gli equilibri di bilancio 1941 persone nel 2017 perche' la
sanita' ne ha bisogno. Si ritardano di qualche mese gli
equilibri, pur rimanendo sotto il 5 per cento? E' una scelta
politica". Lo ha dichiarato Nicola Zingaretti, presidente della
Regione Lazio, durante i lavori del Consiglio per l'approvazione
del bilancio previsionale e la legge di stabilita'.
"Cosi' come abbiamo aumentato i trapianti, aumentato lo
screening oncologico. Abbiamo lavorato per costruire un
equilibrio tra le due 'gambe', ridurre la spesa e ricostruire un
sistema. Questo e' il tema. Abbiamo aperto nuovi servizi. Saranno
poche le Case della salute? Saranno poche, ma intanto ci sono e
funzionano. Ecco la fase che si sta aprendo, e penso sia una fase
positiva. Cosi' come la scelta, pur essendo sotto
commissariamento, di eliminare l'extra-ticket regionale. Sono
venti milioni che faranno parte del disavanzo, avremmo potuto
aspettare il 2018 ma era giusto dare dare la sensazione che
vogliamo uscire, ma uscire vivi", ha concluso il governatore.
(Edr/ Dire)
18:25 29-12-16

NNNN


NNNN