+T -T


Dl Sicurezza: Fedriga, rifugiati tutelati, gli altri migranti via

lunedì 3 dicembre 2018

ZCZC
AGI0344 3 POL 0 R01 /

(AGI) - Trieste, 3 dic. - "Chi e' un rifugiato deve essere
tutelato, assistito e avere tutte le garanzie necessarie; chi
non lo e' deve invece stare il meno tempo possibile in Italia,
andare nei Cpr ed essere riportato a casa sua". Lo ha detto il
presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga,
sull'entrata in vigore del decreto sicurezza, a margine della
inaugurazione della mostra "Un tesoro sconosciuto in un palazzo
da  scoprire" a Trieste nel palazzo della Giunta regionale.
    Rispondendo a una domanda sulle polemiche che ci sono dopo
il decreto sicurezza voluto dal ministro dell'Interno, Matteo
Salvini, Fedriga ha sottolineato che "allo stato attuale non
sono presenti sulle strade migranti entrati illegalmente? Ce ne
sono tanti. Semplicemente con questa legge andiamo a riportare
un po' di regole dicendo che chi ha diritto di avere la
protezione deve avere la protezione e non essere trattato come
chi non ha diritti, come avveniva fino a ieri prima del decreto
Salvini". (AGI)
Ts1/Dan
031354 DIC 18

NNNN