Regioni.it

n. 3678 - mercoledì 11 settembre 2019

Sommario

+T -T
Comitato Regioni lancia il "Quadro di valutazione sociale regionale"

Lambertz, trasporti pubbici in cima all'Agenda Commissione Ue

(Regioni.it 3678 - 11/09/2019) Mettere i trasporti pubblici, e in particolare quelli su rotaia, in cima all'agenda della nuova Commissione europea. E' questo l'appello lanciato dall'Uitp, l'associazione internazionale per i trasporti pubblici, a cui si è unito oggi anche il presidente del Comitato europeo delle Regioni (CdR), Karl-Heinz Lambertz. "Sono convinto che il vostro sia un messaggio giusto, il Comitato delle Regioni vi appoggia", ha dichiarato Lambertz dopo aver firmato il manifesto promosso dall'associazione che rappresenta oltre 450 operatori e autorità pubbliche in Ue.
"La ferrovia è sempre stata importante per garantire la coesione territoriale - ha aggiunto - purtroppo negli ultimi decenni siamo andati spesso nella direzione sbagliata e abbiamo disattivato le ferrovie, piuttosto che costruirle". Bisogna "mettere la mobilità in cima a tutte le politiche europee, assicurare uno spostamento del bilancio Ue verso investimenti nel settore, e rendere il trasporto pubblico l'asse centrale di tutti i servizi di mobilità", recita l'appello rivolto da Uitp ai decisori politici europei.
Peraltro il Comitato delle Regioni ha sollecitato le istituzioni europee a guardare ai diversi settori pubblici con occhi diversi, fondando le analisi su dati più rispondenti alle diversità espresse dai territori. Dal 2018 - si legge sul sito del Comitato delle Regioni - la Commissione europea ha monitorato il progresso sociale in tutti gli Stati membri utilizzando un quadro di valutazione sociale che copre 12 settori tra cui disoccupazione, istruzione, assistenza all'infanzia, assistenza sanitaria e competenze digitali. Il CdR - l'assemblea dei leader locali e regionali dell'UE - ha sollevato la preoccupazione che il quadro di valutazione della Commissione fornisca dati solo a livello nazionale. Utilizzando i dati Eurostat, ed ha lanciato il "Quadro di valutazione sociale regionale" per misurare il progresso sociale nelle regioni dell'Unione Europea.
  Secondo il Quadro di valutazione sociale regionale, la tendenza generale tra il 2014 e il 2018 è positiva: oltre l'80% delle regioni dell'UE ha migliorato il progresso sociale. Allo stesso tempo, esistono notevoli differenze all'interno dei singoli Stati membri, ad esempio tra le regioni settentrionali e meridionali dell'Italia, una tendenza osservata anche nel quadro di valutazione dell'innovazione regionale pubblicato all'inizio di quest'anno dalla Commissione europea.

Dal sito del Comitato delle Regioni: Regional Social Scoreboard: New research shows over 80% of EU regions making progress but regional inequalities persist



                                                              



( red / 11.09.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.218s