Regioni.it

n. 3680 - venerdì 13 settembre 2019

Sommario

+T -T
17 settembre prima Giornata nazionale per la sicurezza delle cure

Icardi parteciperà in rappresentanza delle Regoni all'evento in programma al ministero della Salute

(Regioni.it 3680 - 13/09/2019) Nel mese di aprile di quest’anno è stata istituita nel nostro Paese, con Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri, la “Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita” da celebrarsi ogni 17 settembre.  La data coincide con la Giornata mondiale della sicurezza dei pazienti (World Patient Safety Day), promossa a livello internazionale dall'OMS.
La “giornata” sarà l’occasione per riflessioni e proposte rispetto all’esigenza di realizzare un Sistema Sanitario pienamente sicuro in tutto il Paese. Un obiettivo che necessita di essere ulteriormente perseguito anche alla luce dei principi stabiliti dalla legge n.24 dell’8 marzo 2017 “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie”.
“Da diversi anni in Italia, pur in un contesto caratterizzato da sfide gravose per le organizzazioni sanitarie, - si pensi solo ai cambiamenti demografici o al crescente progresso delle conoscenze e delle tecnologie o al cambiamento del rapporto medico-paziente - si sono compiuti sforzi importanti per garantire sicurezza delle cure.  Oggi è sicuramente più diffusa la cultura della sicurezza”, ha dichiarato il coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni, Luigi Genesio Icardi (Assessore della regione Piemonte).  “In questo percorso hanno giocato un ruolo importante i diversi soggetti istituzionali, come il Ministero della Salute, l’Agenas, l’Istituto Superiore di Sanità e la Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e Province Autonome, interessati a vario livello al raggiungimento di ulteriori traguardi per la sicurezza del paziente, attraverso la realizzazione di specifici programmi e attività. Soggetti che in occasione di questa prima giornata nazionale sulla sicurezza delle cure e della persona assistita, si incontreranno il 17 settembre presso la sede del Ministero della Salute (Auditorium C. Piccinno, Lungotevere Ripa 1, inizio dei lavori ore 10.15), proprio per sottolineare la comune volontà di intenti e il fermo proposito di lavorare insieme per il miglioramento dei livelli di sicurezza delle cure in tutto il Paese. Al workshop in rappresentanza delle Regioni interverranno Luigi Genesio Icardi (Assessore della Regione Piemonte e coordinatore della Commissione salute della Conferenza delle Regioni), mentre al livello più tecnico sono previste le relazioni di Adriano Marcolongo (Area “Assistenza ospedaliera” della Commissione salute della Conferenza delle Regioni) e Ottavio Nicastro (Regione Emilia-Romagna – area “Rischio clinico” della Commissione salute della Conferenza delle Regioni).
Per quanto riguarda l’Italia, il Ministero della Salute, in accordo con gli altri enti organizzatori della Giornata nazionale, illuminerà di arancione un monumento di Roma: la piramide Cestia. L’accensione delle luci è a cura di Acea.
Nel nostro Paese tutte le amministrazioni pubbliche sono chiamate a promuovere "l'attenzione e l'informazione sul tema della sicurezza delle cure e della persona assistita, nell'ambito delle rispettive competenze e attraverso idonee iniziative di comunicazione e sensibilizzazione", come previsto dalla direttiva del 4 aprile.
Il Ministero della Salute, insieme alla Conferenza delle Regioni e Province autonome, all’Osservatorio nazionale per le buone pratiche e agli altri enti promotori della Giornata, ha organizzato - come si è detto -  per il 17 settembre un workshop, presso l’auditorium "Cosimo Piccinno" della sede di Lungotevere Ripa in Roma.
Gli obiettivi dell’evento sono:
• fare il punto sulla gestione del rischio clinico nel nostro Paese e su quanto si è fatto finora per prevenire gli errori evitabili;
• sottolineare la volontà di lavorare insieme per il miglioramento dei livelli di sicurezza delle cure in tutto il Paese.



( red / 13.09.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.187s