Regioni.it

n. 3697 - martedì 8 ottobre 2019

Sommario

+T -T
Vendemmia 2019: meno vino ma buono, sempre primi nel mondo

(Regioni.it 3697 - 08/10/2019) Secondo le prime stime sulla produzione di vino da parte di Ismea, l'Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare, la vendemmia 2019 presenta un calo sia per le uve bianche che per quelle rosse a causa delle condizioni climatiche. Comunque la qualità dell'uva è generalmente buona e manteniamo il primato produttivo mondiale.
La flessione è di un -18% per le regioni del Nord e -16% per quelle del Sud. Per il Centro il -6% risente in positivo del +10% stimato per la Toscana, unica regione per la quale c'è l'attesa di una maggior produzione che potrebbe riportare i volumi 2019 sulla media regionale dopo alcune campagne poco abbondanti..
Si stima la produzione nazionale di vino 2019 a 46 milioni di ettolitri, con una riduzione del 16% rispetto all'annata record del 2018, quando erano stati sfiorati i 55 milioni di ettolitri.
L’abbondante produzione italiana del 2018 ha avuto effetti negativi sulle quotazioni dei vini (-13% rispetto al 2017) e a subire maggiormente la riduzione dei listini sono stati i vini comuni, più esposti alle dinamiche dell’offerta internazionale e alla concorrenza di altri Paesi Produttori, in particolare della Spagna. Nel complesso, il mercato dei vini comuni nella campagna 2018/2019 ha subito ribassi consistenti, registrando un -27% maturato da un -34% dei bianchi e da un -21% dei rossi. Per i vini a denominazione (Doc e Docg), invece, la riduzione è stata più contenuta (-6%), dimostrando che i vini di qualità hanno mercati più consolidati e meno esposti alla concorrenza dei competitor.
Il mercato estero sembra aver iniziato il 2019 positivamente e nei primi 5 mesi dell’anno (dati elaborati da ISMEA su base ISTAT) le esportazioni italiane si attestano sugli 8,6 milioni di ettolitri a volume (+11% rispetto agli stessi mesi del 2018), a fronte di una progressione del valore che ha raggiunto i 2,5 miliardi di euro (+5,5%). Se i dati dei mesi successivi dovessero confermare questa tendenza, a fine anno potrebbero essere sfiorati i 22 milioni di ettolitri per un indotto che potrebbe raggiungere i 6,5 miliardi di euro.
Per quanto riguarda l’export si registra una progressione più marcata verso i Paesi UE (+14% in volume e +6% in valore), rispetto a quella verso i Paesi terzi (+6% e +5%). L’incremento maggiore si evidenzia per i vini comuni (2 milioni di hl con un +19% in valore, però con una lieve flessione degli introiti) che hanno avuto come destinazione, in particolare gli sfusi, i mercati comunitari con la Germania in testa. Continua, poi, la crescita degli spumanti (+8% sia in volume che in valore), con il Prosecco che cresce oltre il 20% in volume e in valore, e l’Asti che mostra difficoltà a mantenere quote di mercato.

Produzione italiana di vino e mosti (migliaia di ettolitri)

 

2018*

2019**

Differenza tra 2019 e 2018

Var.% 2019/2018

Piemonte

2.905

2.470

-435

-15%

Valle d'Aosta

17

17

0

0%

Lombardia

1.713

1.200

-513

-30%

Trentino-Alto Adige

1.591

1.350

-241

-15%

Veneto

13.413

11.270

-2.143

-16%

Friuli-Venezia Giulia

2.167

1.780

-387

-18%

Liguria

46

41

-5

-10%

Emilia-Romagna

9.260

7.410

-1.850

-20%

Toscana

2.335

2.570

235

10%

Umbria

444

340

-104

-24%

Marche

968

820

-148

-15%

Lazio

781

660

-121

-15%

Abruzzo

3.423

3.050

-373

-11%

Molise

239

239

0

0%

Campania

616

580

-36

-6%

Puglia

9.521

8.000

-1.521

-16%

Basilicata

94

85

-9

-10%

Calabria

116

113

-3

-3%

Sicilia

4.701

3.760

-940

-20%

Sardegna

434

380

-54

-13%

Italia

54.783

46.135

-8.648

-16%

* 2018: dato Agea, dichiarazioni di produzione

**Stime Assoenologi, Ismea, Uiv, al 29/8/2019




( gs / 08.10.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.210s