Regioni.it

n. 3720 - lunedì 11 novembre 2019

Sommario

Documento della Conferenza delle Regioni del 24 ottobre

+T -T
Trasporto pubblico locale: ordine del giorno per proroga termini forniture autobus

Criticità attuative del Decreto Interministeriale n. 345 del 2016

(Regioni.it 3720 - 11/11/2019) La Conferenza delle Regioni delle Regioni e delle Province autonome, nella riunione del 24 ottobre ha approvato un ordine del giorno con cui si chiede, fra l'altro, una proroga di un anno, rispetto alle scadenze fissate dagli aricolo 8 e 9 del decreto interminsitariale 345/2016 per la fornitura di autobus.
Rispetto a "Molti dei contratti di fornitura aggiudicati" - speigano le Regioni nel loro documento - i fornitori individuati non sono stati o non sono tutt’ora in grado di perfezionare gli iter o garantire le forniture nei tempi stabiliti a causa di problematiche societarie intervenute e di una saturazione del mercato che dilata enormemente i tempi di consegna delle forniture". Tutto ciò cauda dei ritardi che non possono essere imputabili alla Regione o al Soggetto attuatore. Ecco perchè occorre  "una rideterminazione dei termini di cui agli articoli 8 e 9 del DI 345/16 con una proroga di dodici mesi".
Si riporta di seguito il testo integrale dell'ordine del giorno che è stato consegnato al Governo nel corso della Conferenza Stato-Regioni del 24 ottobre.
Trasporto pubblico locale: ordine del giorno di impegno per il governo Criticità attuative del D.I. 345/2016
PREMESSO che il DI n. 345/2016 ha stabilito le modalità e le procedure per l’utilizzo delle risorse di cui al Fondo art. 1, comma 866 della L. 208/2015 per le annualità 2015-2016, finalizzato all’acquisto dei mezzi adibiti al trasporto pubblico locale e regionale, successivamente modificato nei termini temporali massimi di attuazione dal DI n. 284 del 23/05/2018.
CONSIDERATO che per molti dei contratti di fornitura aggiudicati i fornitori individuati non sono stati o non sono tutt’ora in grado di perfezionare gli iter o garantire le forniture nei tempi stabiliti nel DI n. 345/2016 a causa di problematiche societarie intervenute e di una saturazione del mercato che dilata enormemente i tempi di consegna delle forniture, senza che tali ritardi siano imputabili alla Regione o al Soggetto attuatore.
CONSIDERATO, inoltre, che la Conferenza delle Regioni nella Seduta del 24/01/2019 ha approvato una proposta di Ordine del Giorno di Impegno per il Governo volto a risolvere le criticità attuative conseguenti alle procedure determinate dai diversi dispositivi di riparto dei Fondi per acquisto di materiale rotabile approvati nel periodo 2017-2018 e a introdurre di un meccanismo di monitoraggio continuo e condiviso sull’attuazione stessa.
RILEVATO che in esito alla determinazione di cui sopra, in data 8 marzo 2019 si è riunito un tavolo tecnico tra i referenti tecnici delle Regioni ed il MIT nel corso del quale sono state rappresentate le problematiche illustrate, oltre a ulteriori questioni relative ad altri dispositivi d’investimento in materiale rotabile.
RILEVATO che in esito alla riunione del tavolo tecnico dell’8 marzo 2019 si è convenuto di proporre, tra l’altro, quanto segue:
- una rideterminazione dei termini di cui agli articoli 8 e 9 del DI 345/16 con una proroga di dodici mesi;
- considerare ammissibili nel costo della fornitura, oltre agli equipaggiamenti minimi comunque obbligatori elencati all’allegato 2 del DM 25/17, tutti gli equipaggiamenti che l’Ente affidante il servizio di TPL o la Regione prescrive o ha deciso di adottare nella propria pianificazione/programmazione. Gli allestimenti potranno essere rendicontati anche con fatture separate purché l’acquisto intervenga entro il termine fissato per la rendicontazione della fornitura, e saranno ammissibili solo se chiaramente riconducibili al veicolo oggetto della rendicontazione e comunque nell’ambito delle disponibilità già assegnate a ciascuna Regione;
- di adottare per le spese ammissibili le stesse considerazioni di cui al punto precedente per gli investimenti a valere sul D.I. 345/2016, ovvero per le annualità 2015 e 2016,
ATTESO CHE in data 1° agosto 2019 la Conferenza Stato-Regioni, a conclusione del lavoro svolto dal Tavolo di cui ai punti precedenti, ha sancito intesa sullo “Schema di decreto interministeriale di modifica del D.I.M. 345/2016”;
TENUTO CONTO CHE
il dispositivo di cui al punto precedente non ha completato l’iter volto alla sua definitiva adozione in conseguenza delle della caduta del Governo in carica;

CONSIDERATO CHE resta assolutamente immodificata l’esigenza delle Regioni di adozione del Decreto su cui è stata sancita la citata intesa in sede di Conferenza Stato-Regioni del 1° agosto 2019, in ragione, in particolare, della indispensabile proroga di attuazione;
EVIDENZIATO CHE il tempo trascorso dall’intesa del 1° agosto rende necessario un adeguamento di detta proroga almeno al 31 marzo 2020 così da conservare la coerenza del dispositivo in questione.
LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME
chiedono pertanto al Governo
-
l’adozione del provvedimento “Schema di decreto interministeriale di modifica del D.I.M. 345/2016” nella versione su cui la Conferenza Stato-Regioni ha sancito intesa in data 1° agosto 2019, con l’aggiornamento della scadenza di cui alla lettera a) del comma 1 dell’art. 2 al 31 marzo 2020.

Roma, 24 ottobre 2019

Documento della Conferenza delle Regioni del 24 ottobre 2019:ORDINE DEL GIORNO DI IMPEGNO PER IL GOVERNO Criticità attuative del D.I. 345/2016



( red / 11.11.19 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.218s