+T -T


REGIONALI. PUGLIA, EMILIANO: DA PARTE SOLO SE NON MI RIELEGGONO

lunedì 16 settembre 2019

ZCZC
DIR0768 3 POL  0 RR1 N/POL / DIR /TXT 

(DIRE) Bari, 16 set. - "Assolutamente no, io sono il presidente
della Regione Puglia e mi faccio da parte e solo se non mi
rieleggono i cittadini". È la risposta che il governatore della
Puglia, Michele Emiliano ha dato ai giornalisti che gli
chiedevano se fosse disponibile a fare un passo indietro per
favorire anche in Puglia un possibile alleanza Pd-M5S in vista
delle Regionali del prossimo anno.
   "Non esiste proprio", ha rimarcato replicando a chi gli ha
domandato se invece il farsi da parte arrivasse come richiesta
dai pentastellati come condizione per un accordo. "Questo
veramente hanno provato a farlo quelli del Pd prima e se non ci
sono riusciti loro, figurati se puo' riuscirci il Movimento 5
Stelle - ha aggiunto - Io sono il presidente della Regione, me ne
vado a casa quando non mi rieleggono. Ognuno ha il diritto di
presentare all'elettorato il suo punto di vista. Se poi vogliono
fare delle alchimie di segreteria, ma non credo, non ho questa
impressione, se pero' qualcuno avesse questa idea, allora si vada
a elezioni e si vede come va a finire". 
   È sulle primarie del centrosinistra, il presidente della
Regione ha dichiarato che: "io penso che piu' che parlare di
primarie, di elezioni, di candidati, dobbiamo decidere cosa fare
e stabilire in che modo farlo al meglio: questo e' governare. E
lo si puo' fare anche ragionando con il Movimento cinque stelle".
   "Non funziona da noi che siccome uno e' ingombrante lo fai
fuori cosi' le lobby del carbone e del gas sono piu' contente. Le
lobby del carbone del gas e di rifiuti se mi vogliono fare fuori
- ha poi concluso Emiliano - devono andare alle elezioni, poi
vediamo come va a finire".
  (Adp/ Dire)
13:03 16-09-19

NNNN