+T -T


WELFARE: BOERI, ATTESA RIDOTTA CON CONTROLLI INVALIDITA' CIVILE ACCENTRATI

giovedì 15 febbraio 2018


ZCZC
ADN0359 7 ECO 0 ADN ECO NAZ

'Piu' efficienza e riduzione dei costi'

Roma, 15 feb. (Adnkronos) - "Abbiamo fatto un bilancio di questa
esperienza, è finita una fase sperimentale, e riteniamo che i
risultati siano importanti e significativi perché abbiamo ridotto
ulteriormente i tempi di attesa per le famiglie e ci sono vantaggi in
termini di efficienza". Lo ha detto il presidente dell'Inps, Tito
Boeri riferendosi all'esperienza di accentramento degli accertamenti
socio-sanitari per la concessione dell'invalidità civile e l'indennità
di accompagnamento fatta in alcune regioni.

Boeri ha spiegato che l'accentramento è stato avviato in Basilicata e
Calabria e nel Lazio e poi in altre regioni solo per alcune province:
nel corso della Conferenza delle Regioni il presidente dell'Inps ha
proposto anche alle altre Regioni di aderire.

"Su alcuni casi specifici, dove le patologie riscontrabili sono molto
ben certificate a livello di prima analisi clinica - ha continuato - è
possibile, con l'accentramento degli accertamenti, avere un unico
controllo per le famiglie". (segue)

(Sci/Adnkronos)

ISSN 2465 - 1222
15-FEB-18 12:09

NNNN
ZCZC
ADN0360 7 ECO 0 ADN ECO NAZ

WELFARE: BOERI, ATTESA RIDOTTA CON CONTROLLI INVALIDITA' CIVILE ACCENTRATI (2) =

(Adnkronos) - Boeri ha fatto l'esempio degli accordi siglati con
alcuni ospedali pediatrici di eccellenza dove sono direttamente le
strutture "a inviare agli Inps gli esami" e dunque le famiglie possono
portare unicamente il bambino in ospedale per avviare la procedura.

"E' un  fatto importante perché le famiglie - ha osservato il
presidente dell'Inps - specie nei casi dei bambini, tendono a non
avviare procedure per non sottoporre il bimbo a tante visite". Un
accentramento degli accertamenti permette quindi "di  raggiungere
platee che ne hanno bisogno più vaste, di ridurre i tempi di attesa
per le famiglie e anche una riduzione dei costi perché noi costiamo di
meno dei costi che oggi affrontano le Regioni".

"Noi siamo disponibili a fare questo per tutte le regioni - ha
concluso - ma chiaramente abbiamo bisogno che le regioni ci
riconoscano un rimborso per gli oneri che sosteniamo".

(Sci/Adnkronos)

ISSN 2465 - 1222
15-FEB-18 12:09

NNNN