+T -T


Toti: governo decide le sorti dei porti, altro che autonomia

giovedì 3 ottobre 2019

ZCZC
PN_20191003_00262
4 ECO gn00 atlk rg09 XFLA

Genova,  3 ott. (askanews) - ""Altro che Autonomia! Mentre noi
chiediamo di avere più voce in capitolo sui porti e sulle
infrastrutture, per non rimanere vittime di chi non le vuole,
questo governo occupa le poltrone, nominando il presidente della
Autorità Portuale dello Stretto senza alcun accordo con le
comunità locali e le Regioni"". Lo scrive su Facebook il
governatore della Liguria, Giovanni Toti.
Secondo il governatore ligure, si tratta di ""un precedente
gravissimo, che espropria le città dei propri porti. Da Genova a
Venezia a Trieste, saranno proconsoli romani (e per lo più
grillini) a decidere le sorti degli scali, senza alcuna
attenzione per le scelte dei cittadini, senza alcun accordo con
sindaci e Regioni. Altro che Autonomia! Il governo -conclude
Toti- fermi immediatamente questa scelta incostituzionale,
illegittima, anti-democratica"".

Fos/Voz


Genova, 03 OTT 2019 11:48
"

NNNN