+T -T


Fondi Ue: Toma (Molise), opportunita' da nuova programmazione

martedì 21 gennaio 2020


ZCZC
AGI0720 3 ECO 0 R01 /

Fondi Ue: Toma (Molise), opportunita' da nuova programmazione =
(AGI) - Campobasso, 21 gen. - La notizia non positiva del
ritorno tra le regioni a basso tasso di sviluppo, puo'
trasformarsi per il Molise in una occasione di rilancio. Il
presidente della regione, Donato Toma, 'legge' cosi' la notizia
che arriva da Bruxelles in merito alla ripartizione dei fondi
dell'Unione 2021-2017. La ventesima regione italiana, torna tra
i territori in ritardo economico, ovvero con Pil sotto il 75%
della media Ue, dopo alcuni lustri tra le regioni in via di
transizione. Economia in forte recessione (oltre 20 punti di
Pil persi tra il 2008 e il 2016, alta disoccupazione giovanile,
emigrazione), infrastrutture datate o del tutto assenti,
spopolamento e deindustrializzazione le cause che hanno fatto
arretrare il Molise nell'ultimo decennio. Questo, pero',
consentira' alla regione di usufruire di un nuovo regime di
spesa che potrebbe rilanciare gli investimenti.
    "Con la nuova programmazione - afferma Toma - aumenta la
quota di finanziamento e diminuisce la compartecipazione, che
passa dal 30 al 15%".  
    Su come dovranno essere impegnate le risorse, il presidente
indica le priorita': "Ci concentreremo sulle infrastrutture,
sull'ambiente e sul turismo lento. Ovviamente, a supporto di
questo, ci dovra' essere l'apporto statale per superare ritardi
storici. Tocchera' a noi la responsabilita' di spendere presto
e bene, oculatamente e con profitto, i fondi". (AGI)
Dpg
211626 GEN 20

NNNN