SANITA' PRIVATA: ROSSI (REGIONI), DATORI METTANO RISORSE PER CONTRATTI

giovedì 17 luglio 2008



ZCZC
ASC0278 1 REG 0 R01 / LK XX ! 1 X

SANITA' PRIVATA: ROSSI (REGIONI), DATORI METTANO RISORSE PER CONTRATTI =
(ASCA) - Roma, 17 lug - ''Con riferimento al rinnovo del
contratto della sanita' privata, annualita' pregresse
2006-2007, scaduto da molti mesi, le Regioni si sono
impegnate a prospettare per il futuro un aggancio delle
dinamiche della spesa privata agli incrementi del
finanziamento pubblico in una logica di programmazione e
rispetto dei patti. Cosi' come le regioni, anche i datori di
lavoro devono accantonare risorse per il rinnovo dei
contratti''. Lo ha sostenuto il Coordinatore della
Commissione salute per la Conferenza delle Regioni, Enrico
Rossi (Assessore alla salute della Regione Toscana). ''Le
istituzioni regionali - prosegue Rossi - sono al fianco dei
lavoratori e sono impegnate, nel rispetto delle regole e
delle leggi, a svolgere appieno il ruolo politico affinche'
il contratto sia stipulato quanto prima, evitando disagi ai
lavoratori ed ai cittadini. E' mia opinione che siano finiti
i tempi nei quali gli interventi a sanatoria, gli accordi
finanziari, le transazioni potevano favorire la risoluzione
di conflitti. E' giusto che ciascuno si assuma fino in fondo
le proprie responsabilita'. Non sono le Regioni che devono
rispondere al contratto, ma i datori di lavoro anche perche
le strutture hanno gia' avuto le risorse per le prestazioni
erogate Per quanto concerne le situazioni pregresse e le
legittime aspettative dei lavoratori - ha concluso Rossi - va
ribadito che le Regioni hanno gia' pagato alle case di cura
quanto di loro spettanza per le prestazioni erogate. Spetta a
queste ultime, quindi - conclude Rossi - onorare gli impegni
assunti''.
res-map/lus/ss
171921 LUG 08 

NNNN