FEDERALISMO: BUTTIGLIONE, E' ANTICAMERA DEL SECESSIONISMO

martedì 17 marzo 2009



ZCZC
AGI2608 3 POL 0 R01 /

 =
(AGI) - Roma, 17 mar. - "Questo finto federalismo e'
l'anticamera di un nuovo secessionismo". Lo dice il presidente
dell'Udc, Rocco Buttiglione, che aggiunge: "Ci preoccupa che un
tema cosi' delicato come il federalismo sia trattato con poca
tensione ideale tranne che da Udc e Lega. Non si tratta di una
questione di tecnicismi, ma dell'essenza e della tutela
dell'unita' italiana messa a rischio da questa inadeguata
proposta di federalismo. Un progetto vuoto di contenuti che,
non rispondendo affatto alle esigenze del territorio e del
nord, serve solo alla Lega come bandiera e come spinta per
conquistare il potere in alcune regioni del nord".
    Buttiglione conclude: "Un federalismo cosi' mal fatto e'
solo l'anticamera di un ritorno al secessionismo: quando la
Lega governera' il nord e questo federalismo non funzionera',
potra' dire 'Ci abbiamo provato, ma non funziona: e' ora di
riprendere la battaglia secessionista'. Strano come questo
sfugga ad alcuni amici del Pdl, specie ai parlamentari di An
con una radicata tradizione nazionale. E illusorio e' il
pensiero del Pd che la Lega dopo aver ottenuto il federalismo
possa aprire una stagione di alleanze a sinistra. Riprendera'
solo la stagione del secessionismo. Non si tratta di essere
antifederalisti, ma di contrastare questo federalismo finto.
Una delle prove ne e' l'improprio peso assegnato alla
Conferenza Stato-Regioni, sede inadeguata per gestire il
federalismo fiscale. Ma la realta' e' che non si e' voluto
procedere alla radicale riforma del Senato per trasformarlo in
una Camera delle Regioni, quella si' sede propria della
rappresentanza e del dibattito politico su base territoriale".
(AGI)
 Cav
171731 MAR 09

NNNN